Articoli su: matteo renzi

Aiutiamoci a casa nostra

Aiutiamoci a casa nostra

“Aiutiamoli a casa loro” è un’espressione sciocca: perché – non bastasse che è un’espressione usata finora da persone in malafede e con intenzioni riprovevoli – qualunque espressione di quattro parole è solo uno slogan che suonerà ambiguo, equivoco, e sarà... Continua

La différence

La différence

Come certi geologi che vanno ciclicamente a misurare lo spostamento di una massa di roccia conseguente a un intervento umano di qualche tipo per verificare se quell’intervento abbia avuto risultati rassicuranti o preoccupanti, ogni tot mesi aggiorno e rivedo le... Continua

Non benissimo

Avevo scritto questo post, due giorni fa. Poi mi sono chiesto se magari sopravvalutasse un rumore di fondo che era solo rumore di fondo, magari inevitabile: e soprattutto non ho probabilmente avuto voglia di affrontare temi deprimenti. È quasi estate, ci... Continua

Chi avrà avuto ragione

Le difficoltà di Matteo Renzi dal referendum in poi sono in buona parte dovute a scelte di Matteo Renzi, prima tra tutte la sua ormai proverbiale inclinazione a non costruire un gruppo alla sua altezza intorno a sé, e seconda il suo... Continua

Ognuno ha la scissione che si merita

Anche se ci fossero ulteriori alzate di gomito nelle prossime ore, la “scissione” del PD si sta rivelando per quella che qualunque osservatore sensato e non ostaggio del sensazionalismo dei quotidiani sospettava fosse dall’inizio, ovvero l’uscita possibile dal partito di tre... Continua

L’idea di Pisapia, il PD

La proposta fatta da Pisapia ieri in un’intervista a Repubblica è uno spettacolare esempio di confusione tra un desiderio e una possibilità: e questa confusione è la ragione per cui in tanti hanno (abbiamo) letto quella proposta con curiosità ed... Continua

Accozzaglie

Qualche giorno fa avevamo parlato dell’inclinazione dei giornali a seminare polemiche e zizzania nella politica, anche con delle forzature nel racconto dei fatti. Poi in un altro post invece avevo confessato la mia tentazione occasionale a tornare a fare indagini... Continua

Due anni dopo, nodi, pettini

Da due anni mi domando (non sempre, eh, penso anche ad altro) se sull’andare al governo in quel modo prepotente abbia avuto ragione Matteo Renzi o se avessi ragione io. In generale io tenderei – come tutti noi – a pensare... Continua

Veltroni di se stessi

Matteo Renzi, dopo essere stato Presidente della Provincia, cominciò la sua vera carriera di successi diventando sindaco di Firenze nel 2009, anzi stravincendo le primarie per il sindaco di Firenze, con una campagna di aggressiva e vivace contestazione nei confronti... Continua

La rottamazione fino a un certo punto

La rottamazione fino a un certo punto

Mi dispiace dirlo e fare quello che porta acqua a un proprio vecchio mulino: ma che il “rottamatore” per antonomasia si disponga come i suoi predecessori a presentare il libro di Bruno Vespa conferma soltanto quanto fosse superficiale e tutto sommato facile la... Continua

I gufi di Marino

In un dibattito alla Festa de l’Unità di Reggio Emilia, un mese fa, ho sentito il sindaco Luca Vecchi – che diremmo bersaniano, ed eletto in terre bersaniane – spiegare agli elettori e militanti del Partito Democratico una cosa che... Continua

Contropelo

Di queste cose che ha scritto Matteo Renzi ieri, su alcuni giornali presi nelle proprie bolle si fa scandalo o meraviglia. Intanto però, in giro, sono le cose che pensano in tanti da un pezzo, e che per questo sono contenti... Continua

Amato, il Marini del 2015

Quando Matteo Renzi concorse a sconfiggere la candidatura di Franco Marini alla presidenza della Repubblica, due anni fa, si fece pubblico e vistoso interprete di una sensazione che quella candidatura andasse contro i forti desideri di rinnovamento che animavano molti... Continua

Cofferati contro il PD, ma il suo

Io credo che Cofferati abbia ragione su diverse cose. È convincente che nello svolgimento delle primarie liguri ci siano state cose che non corrispondono esattamente all’idea democratica e costruttiva con cui sono state pensate le primarie. È un’impressione assai condivisa... Continua

La misteriosa logica di Zoggia e di tutti noi

Due giorni fa in un’intervista su Repubblica Alessandro Baricco ha detto questa cosa, a un certo punto: «Bisogna stare sempre attenti alla prima reazione automatica» Banalità, dirà qualcuno. “Lo diceva sempre anche mia nonna”, mi ha risposto uno su Twitter,... Continua

Imparare le divisioni

Posto che ci sono stati degli attriti eccessivi nel confronto tra manifestazione di Roma e riunione della Leopolda. Posto che c’è in giro tra i media una consueta eccitazione nell’alimentare questi attriti, e nel ridurre il racconto a una zizzania... Continua

Studenti volenti e studenti nolenti

La frase di Matteo Renzi insofferente con Angela Merkel perché qualcuno “fa il professore e tratta gli altri da studenti” sta nella stessa categoria dei “non accettiamo lezioni”, di cui già molte altre volte ho scritto mi sembri del tutto illogica e rivelatrice di un complesso... Continua

Il lato oscuro della Forza contro Renzi

Nel sonoro ribollire di mugugni contro Matteo Renzi che sentite provenire da una categoria antropologico-giornalistica estesa ma individuabile – qualche esempio: la rubrica fissa antirenziana di Eugenio Scalfari la domenica, il drastico editoriale di Lucia Annunziata, il severo fastidio mostrato... Continua

Fragile

Fragile

Vedo le “analisi dei flussi” – formulazione da gastroenterologi – sul voto di domenica e mi chiedo quanto dobbiamo prendere sul serio delle valutazioni fatte sullo stesso genere di sondaggi che hanno fatto fallire le previsioni: ma ho rispetto per... Continua

Quaranta vale quaranta

Poiché siamo un paese in cui tutti dicono di volere il cambiamento, ma appena viene prospettato tutti dicono allora che è troppo diverso da prima, è difficilissimo ottenere dei grandi risultati elettorali coinvolgendo sia messaggi innovatori che messaggi rassicuranti. Ed... Continua