Wittgenstein

Il problema con Calcutta

Il problema con Calcutta

Poi una volta parliamo del tratto comune di ignoranza che unisce governanti populisti di mezzo mondo e del suo manifestarsi in particolare sulla conoscenza geografica. Ora lo citiamo solo perché è un buon esempio per mostrare concretamente le conseguenze dei... Continua

Com’è andata a finire

Com'è andata a finire

Ammetto che si tratti di un’analisi molto sbrigativa, ma è da qualche giorno che sono tentato di condividerla, come quegli anziani che si trovano al bar per dirsi divertiti “ma hai visto, coso? Ti ricordi?”: quando quasi 15 anni fa... Continua

Tutti a casa a dormire

Tutti a casa a dormire

La mia scena preferita con Wilford Brimley – che è morto ieri a 85 anni – è nel Migliore, dove il suo personaggio è in generale memorabile: è Pop, l’allenatore della squadra, che ne ha viste, diffida all’inizio di Roy... Continua

La grande truffa del rock’n’roll

La grande truffa del rock'n'roll

Metto a verbale, unendomi a molti altri, un giudizio su tutta la storia dei rimborsi mancati per i biglietti dei concerti annullati per il coronavirus: è una truffa, definizione che coinvolge tutti i responsabili fino al governo che l’ha avallata.... Continua

Categorie vecchie

Categorie vecchie

Da qualche mese, nelle rassegne stampa pubbliche del Post in cui raccontiamo meccanismi e funzionamenti dei quotidiani e sviluppi dell’informazione italiana, con Francesco Costa commentiamo la scomparsa dei quotidiani progressisti con una battuta che non è una battuta: «Tra i... Continua

A che punto siamo

A che punto siamo

Sul coronavirus, ovvero sulla questione di gran lunga più importante e universale di questi mesi, manca ormai da diverse settimane una lettura complessiva della situazione: a che punto siamo, cosa sta succedendo, che cosa dobbiamo pensare degli elementi che abbiamo,... Continua

Quel partito

Quel partito

Ogni tanto qualcuno parla del PD, e genera un po’ di scompiglio, perché non si è mai visto un periodo della storia politica italiana in cui se ne parlasse così poco: in cui il dibattito sul partito – e nel... Continua

I giorni delle statue

I giorni delle statue

Quando qualcuno decide che qualcun altro meriti una statua, fa un’operazione di enorme semplificazione: decide cioè di prendere la complessità e varietà di una vita piena di accadimenti, sfumature, contraddizioni, cambiamenti, che a loro volta saranno analizzati, giudicati, considerati in... Continua

A chi abbiamo messo in mano il futuro

A chi abbiamo messo in mano il futuro

Pochi giorni fa i deputati della Lega – il partito che ha sempre destinato meno pensieri, attenzioni, interesse, progetti alla scuola e alla cultura tra quelli in parlamento – hanno inscenato una sbracata protesta nell’aula della Camera, con striscioni e... Continua

Liberare gli oppressi

Liberare gli oppressi

Le persone di buona volontà ogni tanto alzano la testa per vedere a che punto è il risultato complessivo del lavoro di miglioramento delle convivenze, di efficacia del funzionamento delle comunità, di qualità delle relazioni e delle vite civili, in... Continua

Da zero a dieci, cinque

Da zero a dieci, cinque

C’era un’emozione, una curiosità, un’occasione di scoperte e riflessioni, nella “fase 1” in cui ci trovavamo in una condizione unica nella storia del mondo, e tutto era diverso: faticoso, doloroso, ma estremo, ed eccezionale. C’era una promessa di opportunità e... Continua

Su che cosa metteremo le mani

Su che cosa metteremo le mani

Prima di finirci dentro fino al collo, da lunedì mattina, usciamo un momento dalla palude del come saranno questa settimana e le successive, e mettiamo qualche pensiero alle prospettive più lunghe, quelle che oggi permettono riflessioni le più varie, proprio... Continua

Ce sta a prova’, giuseppeconte

Ce sta a prova', giuseppeconte

Che il presidente del Consiglio riduca le delusioni e le preoccupazioni unanimi e spontanee di mezzo paese per il topolino progettuale partorito da comitati, task force, ministri, a un “capisco il sentimento di frustrazione” è davvero ridicolo e anche un... Continua

La nostra classe dirigente

La nostra classe dirigente

La povertà progettuale del tanto annunciato annuncio sulla “Fase 2” è stata percepita con grande unanimità da quasi tutti, domenica sera. Non perché ci si aspettassero “maggiori aperture” o sventatezze pericolose sulle misure di isolamento – questa è l’obiezione degli... Continua

La terza via

La terza via

Scrivo una cosa che a molti sarà già chiara ma mi sono accorto che non lo è per tutti. Perché tendiamo sempre a ridurre i dibattiti in partigianerie o scontri di curve da stadio, e quando poi abbiamo preso posizioni... Continua

Il lunedì si fa sempre fatica

Il lunedì si fa sempre fatica

Quattro giorni fa un gruppo di astrofisici che cura una pagina su Facebook di analisi dei dati sul coronavirus in Italia ha notato una cosa: l’ha spiegata con accuratezza e con termini tecnici (“errore sistematico” è la definizione della questione,... Continua

Storia di un tweet qualunque

Tre giorni fa ho scritto un tweet, sbrigativo e insignificante, di quelli che se solo ci pensi dieci secondi in più ti dici “ma che bisogno c’è?”, e lo cancelli. Capita spesso, invece stavolta ho usato twitter in quel modo... Continua