La libertà di coscienza come progetto politico

Pare che Franceschini sia andato a far pace con Veronesi e tutto si sia risolto in allegria. Bene. ma siamo proprio sicuri che la libertà di coscienza sia una “linea”? Non sarebbe più credibile se un partito come il PD avesse una sua posizione chiara e definita su una legge in discussione, e poi lasciasse libertà di coscienza sul voto, data la delicatezza del tema eccetera?
Insomma, prima di consentire scelte diverse da quella prevalente, non è meglio averne una prevalente?

Deve esserci liberta’ di coscienza sui temi etici. Questa e’ la linea del Pd

Un commento su “La libertà di coscienza come progetto politico

  1. Pingback: Libertà di coscienza. Ad avercela, una coscienza… « La Casa Dei Giochi

Commenti chiusi