Prima vedere petrolio

Sono le 18,15 ora italiana. Da stamattina tutti i siti italiani e internazionali riferiscono con toni perentori e definitivi che la perdita di petrolio (da noi chiamata “marea nera”, “onda nera” e cose inquietanti così) ha raggiunto le coste della Louisiana. Evidentemente qualcuno l’ha constatato e sancito, anche se a quell’ora era buio: è quello che abbiamo dato tutti per scontato, e ormai sono passate molte ore.

Però è interessante, almeno da un punto di vista dell’approccio giornalistico, vedere quali sono invece, alle 18,15 ora italiana, i titoli dei siti americani e la loro scelta delle parole.
Il New York Times:

Oil From Spill Is Reported to Have Reached the Coast
Coast Guard officials were investigating reports early Friday morning that oil from a massive spill in the Gulf of Mexico had washed ashore overnight

La CNN:

Officials monitoring the oil spill in the Gulf of Mexico have not yet confirmed reports that oil reached land early Friday.

Altre cose:

Un commento su “Prima vedere petrolio

  1. moraschi aldo

    Sono diventati più importanti i gamberi di Forrest Gump delle diciannove persone morte. Occorrono tanti soldi per la Grecia che la si potrebbe rogitare. Quali possono essere le sostanze che ci riducono in questo stato?

Commenti chiusi