Per amor del vero

Non ho niente da dire sulla chiusura di Condor, già commentata efficacemente da moltissime persone a cui sono grato: ora occupiamoci d’altro. Ma scopro solo oggi che una settimana fa il nuovo direttore di RadioDue che ne è responsabile ha detto di nuovo a Repubblica che tra i programmi chiusi “alcuni erano sotto la media della rete” e tra questi cita Condor, a giustificarne la rimozione. E allora metto solo a verbale che questa versione è una scusa ed è un imbroglio (come anche quella per cui Condor sarebbe stato “un doppione di RadioCity su RadioUno”, estratta fantasiosamente dal cappello davanti alla Commissione di Vigilanza): la media di rete di RadioDue infatti è alzata da due programmi forti e dalla fedeltà degli ascoltatori del mattino presto, e i programmi che non la raggiungevano costituivano perciò la totalità del palinsesto in onda tra le 10 e le 24, eccetto Caterpillar e i GR: Grazie per averci scelto, Fabio e Fiamma, 28 minuti, Gli spostati, Condor, Sei uno zero, Alle otto della sera, Decanter, per non parlare della programmazione notturna. Tutti “sotto la media di rete”. Condor ha quindi chiuso per qualche altra ragione che non ha a che fare con i numeri.

Un commento su “Per amor del vero

  1. Pingback: Condor, Mucciante e Miyazaki « Il Ferdinando

Commenti chiusi