Per voialtri smanettoni di WordPress

Io non sopporto lo scarso spazio a disposizione nelle finestre di editing di WordPress. Tutto lo schermo è occupato da tasti, menu, links, e la finestra in cui lavorare è ridottissima. Finisce che devi sempre scrollare su e giù per salvarla, o per fare delle modifiche. Così ieri mi sono imbarcato in un lavoro di bricolage, e ho cambiato il file wp-admin.css allargando tutto da così a così.

Per allargarmi a destra, mi ha aiutato questo plugin. Non è che però qualcuno di voi ne conosce altri, per personalizzare l’aspetto delle finestre di amministrazione?

(per ragioni di pubblica utilità e perché è domenica, questo post è aperto ai commenti)

74 commenti su “Per voialtri smanettoni di WordPress

  1. ciro

    post utilissimo, ho lo stesso problema :)
    fluency sarà anche caruccio, però ho notato che s’impalla un poco, ora provo questo planetozh

  2. ale

    Davo per scontato che si parlasse della modifica degli articoli, e non di quella dei template, perché considero una cosa davvero poco pratica andare a modificare css e, peggio ancora, php ed html con l’editor online di wordpress. Molto meglio usare un software dedicato. Come diceva Andrea, ci sono ottimi editor gratuiti. Ma visto che ti stai appassionando alla modifica del codice e che usi un mac, io ti consiglio il bellissimo Coda ( http://www.panic.com/coda/ ), fantastico editor per mac che costa qualche dollaro ma è un piacere utilizzare. Provalo, al prossimo giro.

  3. Pingback: Se anche Wittgenstein apre ai commenti… : Master in Giornalismo partecipativo

  4. Tom

    Approfitto dell’apertura dei commenti per segnalare la mia soluzione :P

    Ho avuto lo stesso problema con WordPress e mi trovo benissimo con:

    1) Remove Max Width: rende a larghezza fluida l’amministrazione di WordPress http://wordpress.org/extend/plugins/remove-max-width/

    2) Lighter Menus: sposta tutti i menu in alto e li trasforma in una versione a tendina. Con un solo click si arriva in qualsiasi pagina
    http://wordpress.org/extend/plugins/lighter-admin-drop-menus/

    So che hai già trasformato il pannello di amministrazione a tutta pagina, ma non so come funziona il tuo plugin. Questi 2 li ho testati e vanno più che bene (almeno finchè non arriverà la 2.7 e cambierà di nuovo l’interfaccia).

  5. antonio vergara

    secondo me il più grande insulto è aprire i commenti solo quando ti fa comodo. bisogna tenere sempre in giusta considerazione l’opinione della gente e non solo quando si hanno problemi col template.

  6. Pingback: Se anche Wittgenstein apre ai commenti… : Giornalismo partecipativo

  7. Ale Frassetti

    Toh! Un blog! Comodo aprire i commenti quando serve aiuto. Sì, sì, anche questo commento contribuisce alla richiusura, vaaabeene.

  8. zage

    Ahah, la prova del fatto che fai bene a tenere disabilitati i commenti sono proprio questi ultimi commenti senza senso sul fatto che dovresti ritenerti costretto a tenerli abilitati. Ti capisco se li chiudi. Peccato perché spesso produrresti interessanti discussioni. Propongo commenti abilitati con forte censura per i troll più evidenti.

    saluti :)

  9. Pingback: Quando fa comodo… - Matteo Moro

  10. spider

    Un’alternativa che richiede un po’ di setup ma poi dovrebbe risultare comoda.

    Puoi scaricare e installare MacFuse e poi il modulo per collegarti in via SFTP (si chiama sshfs).
    Usa questo tool per collegarti al volume esterno con nome utente, host, directory iniziale.
    Troverai il volume montato direttamente sul desktop (non nella barra laterale delle finestre del finder). Puoi usarlo come fosse un disco locale, aprendo direttamente i file per editarli e salvarli.
    Come ti è già stato detto, per semplici ritocchi di file html, php e css va benissimo Smultron.
    Per fare cose più complesse puoi dare un’occhiata a Aptana (ma deve valerne la pena, ché è parecchio impegnativo come IDE).
    Prego ;-)

  11. spider

    Ah, scusa, dimenticavo.
    Se invece di usare MacFuse + sshfs vuoi qualcosa di ancora più semplice (ma il risultato è lo stesso), e hai 29 dollari americani da spendere, prenditi ExpanDrive.

Commenti chiusi