Ben Folds – Ben Folds Live

Ad attraversare la storia del rock con un pianoforte sottobraccio si rischia di far storcere molti nasi. Il rock è roba da chitarre. I più grandi sono quattro: due, Randy Newman e Joe Jackson, sono immacolati; gli altri due, Elton John e Billy Joel, si sono sporcate le mani agli occhi dei sapienti nei piano bar e alle cerimonie. Tra tutti e quattro, fanno più di un secolo di carriere, diversi miliardi, due oscar, e la commozione di popolazioni di quaranta-cinquantenni. Poi c’è il quinto, in giro dal 1995, che va forte tra gli studenti americani, suona il piano, lo paragonano sempre a Elton John ma scrive canzoni che Elton John se le sogna da una ventina d’anni. Ma a farla completa, in questa raccolta dal vivo Ben Folds canta anche “Tiny Dancer”, una delle sue canzoni più belle. Sue di Elton John.
***

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose: