Per capirsi

“Supponiamo.

Vi rapiscono, vi infilano in un sacco, vi riempiono di botte, e poi vi tirano fuori dal sacco, siete tumefatti ma riuscite a vedere le sagome dei rapitori, allora quelli, i rapitori, vi bendano, e vi continuano a riempire di botte, poi vi liberano, in una fiera letteraria.

Il primo giorno alla Fiera del Libro di Torino ci si sente esattamente come vi sentireste voi, supposti rapiti”

Annarita Briganti

Il-blog-è-uno-strumento-pieno-di-contraddizioni
Indignati di default