La politica delle curve

Thomas Friedman sulla sconnessione tra preferenze politiche e questioni concrete:

“The election results reaffirmed that. Despite an utterly incompetent war performance in Iraq and a stagnant economy, Mr. Bush held onto the same basic core of states that he won four years ago – as if nothing had happened. It seemed as if people were not voting on his performance. It seemed as if they were voting for what team they were on.

This was not an election. This was station identification. I’d bet anything that if the election ballots hadn’t had the names Bush and Kerry on them but simply asked instead, “Do you watch Fox TV or read The New York Times?” the Electoral College would have broken the exact same way.”

New York Times

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose:
Blue Nile, Hayden, Saadiq e Piers Faccini