La posizione del governo, magari

Sicome ogni volta che aggiungo qui una cosa su Piazza Navona, mi scrive qualche sovreccitato per protestare che questa o quella virgola lasciava intendere che io, in alternativa, difenda i rossi o difenda i fascisti, e la-verità-è-un’altra, e guarda questi sette filmati, eccetera, adesso faccio la sintesi estrema di quel che è successo mercoledì, posizione ufficiale del presente blog:

Un gruppo di giovani fascisti ha aggredito, menato e vessato altri manifestanti per buona parte della mattina senza che la polizia se ne occupasse, è entrato in piazza Navona con un camion carico di mazze e bastoni, ha cercato rogne con capricci da soldatini, è stato a sua volta aggredito da un gruppo di giovani dei centri sociali coi caschi in testa, ha sfoderato le mazze, e si sono menati come dei fabbri, e la polizia è intervenuta soltanto allora, mostrando poi grande familiarità con i giovani fascisti.

In tutto questo, tanto di cappello all’editoriale del Riformista di oggi che rinnega come sciocco e superficiale il titolo “Cuori neri spaccano teste rosse” che il giornale aveva usato giovedì (e grazie a Carlo Bonini che mi ha telefonato per dire che la sua battuta a proposito di internet si era spiegata male).

Un commento su “La posizione del governo, magari

  1. Pingback: Su Piazza Navona « Negroski

Commenti chiusi