Proprio come diceva mia mamma

Sono un collezionista di canzoni di natale da quando erano ancora una cosa rara ed esotica (eh, signora mia…): oggi se ne salva una su cinquanta (la “Jingle Bells” dei Barenaked Ladies non è niente male), e le altre sono ripetizioni inutili, anche con interpreti che avrebbero gran curriculum.
Ma concordo con Akille: una di quelle che mi commuovono di più è italiana, e decisamente fuori dal solco, anche se molto dentro al solco.

Le mie venti canzoni di natale preferite:

White Christmas – Clyde McPhatter & The Drifters
Christmas (Baby please come home) – U2
Do they know it’s Christmas – Band Aid
Jingle Bell Rock – Bobby Helm
Santa Claus is coming to town – Bruce Springsteen
Have yourself a merry little Christmas – Pretenders
Last Christmas – Wham
Winter Wonderland – Frank Sinatra
White Christmas – Otis Redding
All I want for Christmas – Mariah Carey
Oh happy day – Edwin Hawkins Singers
All I want for Christmas – Ray Charles
Present for Christmas – Solomon Burke
The Christmas song – Nat King Cole
Christmas song – Dave Matthews & Tim Reynolds
I saw mummy kissing Santa Claus – John Mellencamp
Fairy Tale of New York – The Pogues and Kirsty MacColl
Christmas Card From A Hooker in Minneapolis – Tom Waits
Wonderful Chistmas time – Wings
Christmas with the yours – Elio e le storie tese

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose: