C’è posto per tutti

E quindi il governo ha creato un altro ministero, quello della Salute. È sfuggito a me o nessuno ha mai chiesto a Berlusconi spiegazioni su questa sua promessa da campagna elettorale marinara?

“Nel governo del Popolo della libertà ci saranno 12 ministri, e 4 di questi saranno donne”, ha sparato solennemente Silvio Berlusconi ieri sera in tivù. Era il colpo conclusivo per Primo Piano, su Rai3, che ha centrato tre obiettivi, primo fra tutti quello di rimarcar la differenza rispetto al governo Prodi coi suoi cento e passa elementi. Suscitando però, anche sospetto e timore tra i maggiorenti di Forza Italia e di An, con la prospettiva di doversi spartire soltanto 8 ministeri «buoni», cioè con portafoglio, e doversi poi accapigliare per le aggiuntive 4 poltroncine senza portafoglio

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose: