E quindi?

“Quando ci sarà bisogno di trovare un nuovo leader io credo che debba essere una persona di un’altra generazione. A questo punto è il tempo di una nuova generazione: noi dobbiamo dare una mano perché questa generazione possa affermarsi e prendere nelle sue mani il destino della sinistra e spero del paese. Pretendo di essere creduto quando dico queste cose”

Lo ha detto Massimo D’Alema sei mesi fa, ospite in tv da Crozza. Io ho avuto allora qualche perplessità sulla pretesa finale, che mi pareva avventata, ma sono disposto ad ammettere di avere sbagliato a dubitare della sua sincerità.
Mi piacerebbe un sacco, anzi.

Quando ci sarà bisogno di trovare un nuovo leader io credo che debba essere una persona di un’altra generazione.

Quando ci sarà bisogno di trovare un nuovo leader io credo che debba essere una persona di un’altra generazione.

Quando ci sarà bisogno di trovare un nuovo leader io credo che debba essere una persona di un’altra generazione.

Quando ci sarà bisogno di trovare un nuovo leader io credo che debba essere una persona di un’altra generazione.

(a me pare abbastanza inequivocabile come posizione, no?)

Un commento su “E quindi?

  1. Pingback: Settoblo » Blog Archive » Se D’Alema rispettasse la parola…

Commenti chiusi