Battuto la testa

Non ho mai avuto grandi simpatie per le iniziative a favore dello “sbattezzo”: mi sembra mostrino un”incapacità di vera indipendenza dalle chiese e una debolezza vittimistica fuori luogo. L’eventuale emancipazione dalle fedi e dalle superstizioni si persegue emancipandosene.
Cionondimeno (ehi, che accoppiata di termini!) la lettera minacciosa e trombona dei quindici deputati del PD è una sbruffonata fuor di misura e degna di altrettanta indifferenza da parte dei destinatari, secondo me.

Un commento su “Battuto la testa

  1. Pingback: [c]* - di cristiano valli

Commenti chiusi