Notizie che non lo erano

“Con riferimento all’articolo apparso oggi sul “Corriere della Sera – Roma” a firma Gianluca Piacentini, relativo all’esibizione di PSY prima della Finale di TIM Cup, Lega Serie A e Telecom Italia rilevano con stupore le inesattezze riportate nello stesso e intendono precisare quanto segue”: comincia così un comunicato della Lega Serie A che nega la cifra del compenso del cantante sudcoreano e che questa cifra fosse in relazione con il prezzo dei biglietti.
Il Giorno e il Corriere della Sera hanno scritto dell’allarme a Sesto San Giovanni per la notizia di un uomo che avrebbe compiuto delle aggressioni armato di una mazza da baseball e con un casco in testa. Ma il comandante della polizia locale ha riferito che «Si è sparsa questa voce, con grande allarmismo ma non c’è nessun riscontro: da giorni, come le altre forze dell’ordine, siamo impegnati a fare verifiche e abbiamo intensificato i controlli, ma non è emerso nulla di nulla».
Repubblica ha titolato sabato in prima pagina “E la Francia vieta la sigaretta elettronica”: ma la Francia non ha “vietato la sigaretta elettronica”. La notizia, dal quotidiano francese Le Monde, è che “il ministro della Salute ha annunciato che sarà proibito di vendere le sigarette elettroniche ai minori di 18 anni. Il ministro si è detto anche favorevole a un divieto, come per le vere sigarette, nei bar, ristoranti, eccetera”.
Una settimana fa Repubblica e Stampa hanno dato un paio di “notizie che non lo erano” storiche: la prima ha parlato di Goebbels e delle “sue camicie brune”, ma il gerarca nazista non aveva niente a che fare con le SA, le “camicie brune”, con cui ebbe invece violente tensioni; la seconda ha citato lo sbarco sulla luna di “Armstrong e Gagarin”, ma il secondo fu un astronauta russo che sulla luna non andò mai.