That day may be soon

Intanto ieri ha compiuto 70 anni Robbie Robertson: che quando ero ragazzo io non sapevamo chi fosse, perché la Band era del giro della generazione prima e non era nel novero delle cose rimaste sempreverdi, e poi era “la Band” e i nomi comunque non li sapevamo, e le canzoni come “The weight” comparivano in qualche film e si sentivano, ma va’ a sapere di chi fossero.
Poi nel 1987 Robertson fece il suo primo disco da solo, a 44 anni, e il revival dei suoi precedenti ce lo fece scoprire. E quel disco era bello, e aveva almeno due canzoni formidabili e anomale, per quegli anni Ottanta, più roba notturna da Peter Gabriel che western da Last Waltz e simili. E infatti c’erano di mezzo Gabriel, Daniel Lanois e gli U2.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose: