Il ritorno di Glen Hansard

Glen Hansard, ve lo ricorderete per il film “Once”, se lo avete visto. Era quella storia di lui cantautore di strada irlandese che incontra lei fioraia, e poi suonano insieme, eccetera: una storia piccola e deliziosa, di molta musica, in cui lei era Markéta Irglovà, musicista ceca trapiantata a Dublino, che con Hansard suonava davvero (e anche altre cose, ma ora non più). Fecero un disco bellissimo insieme, e le canzoni erano nel film, e ci vinsero pure l’Oscar: che c’è gente assai più famosa che se lo sogna.
Lui è stato anche cantante dei Frames, band irlandese di qualche popolarità e un paio di bei dischi, e con Once ha guadagnato notevoli ammirazioni anche negli Stati Uniti. Ora ha fatto un disco nuovo, che esce a giugno e si chiamerà “Rhythm and Response”. Ha messo online un video la settimana scorsa: c’è lui che si è messo la cravatta, ma ha sempre quell’aria stropicciata e irlandese, come uno che va a un matrimonio di campagna. Ma soprattutto canta una canzone di nuovo molto bella, che si chiama Philander: una parola che allude ad atteggiamenti piuttosto libertini, ma in cui lo stesso canta “Ti amerò per sempre”.
Promette bene, vecchi romantici.

2 commenti su “Il ritorno di Glen Hansard

Commenti chiusi