Astinenza

La discussione sull’astensione al referendum – legittima, legittima… – e i livelli che ha toccato, mi pare abbiano approfittato di un equivoco, spesso paraculamente. Ovvero hanno eluso la distinzione tra il non andare a votare e il chiedere agli altri di non andare a votare. Legittime, legittime, entrambe le cose… Ma gli argomenti che molti hanno invocato a difesa della prima – in buona o cattiva fede – mi sembrano inapplicabili alla seconda. Pensateci. La propaganda per l’astensione – legittima, legittima… – è un trucco (legittimo, legittimo…). È il fine che giustifica i mezzi