Le canzoni di Carla

Il concetto della “prima sorsata di birra” fu espresso da quel suo connazionale, Philippe Delerm (padre a sua volta di un bravissimo cantautore francese, Vincent). L’idea, facilmente riconoscibile da tutti, era che la prima volta sia ineguagliabile. E il primo disco di Carla Bruni, sorprendentemente dolce e folk, ben cantato e ben suonato – in una parola: bello – smentì e smontò ogni pregiudizio si potesse avere sulla modella-che-canta. Una volta accertato che lei sia quindi brava, il suo secondo cd non ha niente in meno del primo (se non l’aver accantonato il francese, ed è una perdita) e poco di diverso. È bello. Ma è la seconda sorsata di birra

Vanity Fair

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose: