Gli autunni dei patriarchi

Quando ho sentito Berlusconi dire a Ottoemmezzo, “quando entro nei ristoranti, tutti mi applaudono”, mi ha ricordato qualcosa.

E ora non riesco a trovare la citazione esatta, ma sono sicuro che Achille Occhetto, in una delle prime interviste appena entrato nella fase non-conto-più-niente-e-nessuno-mi-si-fila, si vantò fiero che:

“entravo nelle case del popolo e venivo o-mag-gia-to”

Gas