Bill Fay

Per una serie di casi fortunati – passando dalla sua canzone “Screams in the ears” – mi sono imbattuto in un cantautore inglese degli anni Settanta che colpevolmente ignoravo. Dopo averne sentiti due dischi ininterrottamente negli ultimi quattro giorni, la mia reazione è la stessa che ho trovato qui: “The fact that, beyond the occasional mention in Mojo (and that for his first album), Fay remains practically unknown is almost incomprehensible”

Altre cose:
E questa è per il betamax