I like you, laicista

Pare che Fassino abbia detto della candidatura Marino che sarebbe “laicista, non laica”, e voleva essere critico.
Beh, non c’è riuscito. Il ticket Marino-Civati è laicista e fa bene a rivendicarlo. In tempi in cui la laicità dello Stato è diventata tema di dibattito, essere “laicista” vuol dire sostenere la suddetta laicità dello Stato. In teoria, un laico potrebbe anche essere contro la laicità dello Stato: chi la difende, è invece laicista.
Usare gli “ismi” in senso dispregiativo è un imbroglio dialettico diffuso che ha già portato i suoi guasti, come l’abitudine di deprezzare le buone intenzioni chiamandole “buoniste”. Ma è un imbroglio.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose:

Un commento su “I like you, laicista

  1. Pingback: www.marcobassetti.it » Medical affairs

Commenti chiusi