Siamo quel che siamo

Oggi si è raggiunto (spero) l’apice: con De Bortoli che attacca Scalfari, il Giornale che se la prende con Gad Lerner, Belpietro che titola in prima pagina su se stesso, Il Riformista che apre sul Riformista, Pansa che su Libero parla male di Scalfari, ancora il Riformista che mette in prima pagina un editoriale in cui si commenta un’intervista fatta ieri dal Corriere a Pansa, il Foglio che insulta il vicedirettore di Repubblica, il Manifesto che attacca De Bortoli – e siccome anche noi vogliamo la nostra parte, c’è pure un attacco del Giornale al direttore dell’Espresso in cui si riprendono pari pari delle cose che di lei scrisse Pansa sul Riformista.

Sandro Gilioli si interroga sulle ragioni dello sbracamento del dibattito giornalistico italiano – argomento non nuovo, qui – e pensa di trovarle nel contesto politico.
Io, più banalmente, continuo a pensare che molte cose del nostro mondo avvengano in conseguenza di meccanismi più individuali, di mediocrità e vanità umane, di piccole psicologie che si aggrovigliano e a loro volta diventano fattore e non sintomo, del contesto politico. Ma forse è una coda che si morde la coda.

Altre cose:

Un commento su “Siamo quel che siamo

  1. Pingback: Scalfari, De Bortoli e la vanità umana

Commenti chiusi