Mai dire mai dire mai dire mondiali

La festa delle bizzarrie e dei paradossi. Ve la racconto incasinata com’è. La nuova direzione di Radiodue ha di fatto eliminato le dirette dei mondiali della Gialappa’s dal palinsesto. I rapporti di Marco Santin – Gialappa’s – con la direzione si sono inguaiati, e sono stati aggravati da altre prepotenze, e così ha annunciato che il suo programma della mattina (“Grazie per averci scelto”) avrebbe chiuso a luglio. La rete non ha mostrato di dispiacersene.
Allora le dirette dei mondiali della Gialappa’s – desiderate e desiderabili per qualunque radio, e invece Radiodue le ha scaricate – vengono rilevate da Deejay, pare. Cioè, Deejay dà alla Gialappa’s un programma quotidiano sui mondiali, all’una, ed è in ballo di fare anche le dirette. Ma viene fuori che le dirette non si possono fare, perché da quest’anno RTL ha i diritti radiofonici delle dirette (salvo quelli che ha anche la Rai). Che se ci pensate è una bella bizzarria: significa che se io in radio voglio raccontare cosa sto vedendo in tv, non posso, neanche con tutto il diritto di cronaca del mondo (diversa cosa sono i diritti tv, che prevedono l’uso di immagini di proprietà di qualcuno). E così, la Gialappa’s si accorda con RTL per fare lì le dirette.
Così oggi Marco Santin fa tre programmi al giorno su tre radio diverse, e andranno tutti benissimo.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose:

4 commenti su “Mai dire mai dire mai dire mondiali

  1. Gabriele Farina

    Tre programmi su tre radio non è male… complimenti a Santin.
    Forse è lì che vuole arrivare anche Silvio: riunificare tutti i tg così può farne uno solo e mandarlo ovunque… in tempo di crisi meglio risparmiare.

  2. puzzailsignorvincenzo

    Il professore esimio Vincenzo Puzza, noto assaie come il puzzailsignorvincenzo, sarebbe lieto assaie di conoscere le frequenze su cui potere ascoltare radio RTL, che nella sua lunga assaie vita mai gli capitosse di ascoltare e neppuranchesso di origliare.

  3. Dellaplane

    Comunqe la Gialappa non commenterà le partite dell’Italia. Però parteciperanno alla trasmissione con Francesco Facchinetti (!) prima della partita, dalle 19 alle 20,30.
    Ma la radio l’ha inventata Marconi o Tafazzi?

Commenti chiusi