Un blogger della CIA!

La fonte dell’ambasciata americana nelle sue critiche al governo italiano è Sandro Gilioli dell’Espresso.

Alessandro Gilioli, who writes a blog for the liberal weekly magazine Espresso wrote “It’s the Berlusconi method: Kill your potential enemies while they are small. That’s why anyone doing Web TV — even from their attic at home — must get ministerial approval and fulfill a host of other bureaucratic obligations.”

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose:

4 commenti su “Un blogger della CIA!

  1. alex

    Il cablogramma in questione cita anche: “Antonello Busetto, director of institutional relations
    for Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici”,
    “Italian communications commissioner Nicola D’Angelo” e “AGCOM president Corrado Calabrò”. Da come la metti tu sembra che l’autore del cablo si sia limitato a citare Gilioli e a usarlo come unica fonte (tu scrivi “la fonte”), mentre invece fa una panoramica abbastanza ampia citando altre voci. Scusa, ma in questo caso mi sei sembrato molto scorretto e non capisco perché.

Commenti chiusi