Baldoni, Italia

Ho scoperto questa cosa che non sapevo. Nel 1999 G.B. Trudeau collaborò con la fondazione Starbucks per produrre una serie di oggetti di merchandising ispirati ai personaggi di Doonesbury, e le cui vendite avrebbero sostenuto un programma di alfabetizzazione dei giovani negli Stati Uniti. Tra i vari oggetti disegnati da Trudeau ci furono alcune stampe pensate in imitazione dei vecchi poster pubblicitari delle località turistiche. Tra questi, uno immaginava una località sciistica italiana in cui si sarebbe tenuto un “Festivale di Cappuccino”. Il nome della località italiana, col senno di poi, è commovente.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose:

5 commenti su “Baldoni, Italia

  1. francescorocchi

    Io trovo così urtante quando noi Italiano scriviamo in un inglese approssimativo…posso esss ‘n po’ incazzato con chi scrive “festivale”?

  2. Chelios

    Sì, commovente.
    Ho ancora a casa il numero di Linus,con la dedica di Trudeau a Baldoni, suo traduttore.

Commenti chiusi