Ricambio generazionale

Mia figlia ottènne ormai si è purtroppo emancipata dai gusti musicali della sua gioventù, quando aveva aderito a quelli del padre con di lui orgoglio e consolazione: e sta ascoltando da tempo vaccate da teenager o robette volatili da charts americane, come da inevitabile routine. Lei stessa, discutendone, mi ha chiesto ieri se quando ero bambino io non mi piacessero delle canzoni sceme. E così sono stato costretto a ricordarmi di avere avuto il 45 giri di Ramaya (la cui esecuzione live da parte mia, ieri sera, ha piuttosto esilarato mia figlia) e che in quel periodo imperversavano cretinate come Disco Duck, Lady Bug e Piange il telefono (che ho però negato di avere mai tollerato). Abbiamo trovato un’intesa su Stayin’ Alive, e quindi oggi in macchina mi porto i Bee Gees, hai visto mai.

6 commenti su “Ricambio generazionale

  1. uqbal

    E’ comunque una battaglia persa. Saprai di essere sconfitto quando canticchierai una di quelle canzoncine anche se tua figlia non è nei paraggi.

    Auguri.

  2. tonio

    C’è sconfitta se ci si oppone al “ricambio generazionale”. Io lascio sempre la buona musica, o quello che sia, in giro per casa. Qualcosa rimane sempre.

  3. sergio62

    mantieni sempre i tuoi gusti musicali, aprendoti però al confronto con la musica dei teen-ager , tutta hip-hop, house, funk-rock ( qualcosa di essa è orecchiabile, non male, anche se non saranno mai degli evergreen tipo “Nicola & Bart ” ).

  4. gianmarco

    Io ricordo che a 9 anni, grazie ai fratelli maggiori, amavo Lou Reed ma i miei, regalandomi un mangiadischi, mi diedero un 45 giri di Lino Toffolo “Chi ha rubato la marmellata”. Io lo guardai schifato. Oggi, dopo 34 anni, so ancora a memoria lato a e lato b ( tra cui lo stralcio i bambini di Bra hanno almeno sette papà )
    I miei figli (6-9 anni) amano il cd dei “Banana” (che sarebbero i Velvet Underground and Nico) e i Clash. Credo che tra un paio d’anni canticchieranno qualsiasi vacata di moda, anzi lo spero….

  5. pizzeriaitalia

    Ieri accompagnavo la mia quasi quattordicenne a giocare una partita… la radio ha passato “Bohemian Rapsody” e lei ha cominciato a cantarla. Sapeva le parole. Basta vere fede ed aver ben seminato quando era possibile…

  6. uqbal

    Ah. cmq io tengo a precisare che sono cresciuto a Inti-illimani e Battiato. Poi anche un po’ di classica. Poi, nell’adolescenza, tanto tanto hard-rock ed heavy metal, più de André e i cantautori. A 33 anni mi squaglio per un video di shakira e rihanna. Eh già.

Commenti chiusi