Notizie che non lo erano

Ci sono state grandi polemiche su internet e sui giornali per una considerazione attribuita a Enrico Bondi – commissario del governo incaricato del risanamento la fabbrica Ilva di Taranto – sulle malattie e i tumori nella città di Taranto, che secondo i virgolettati riportati dai giornali Bondi aveva giustificato con il fumo delle sigarette invece che con l’inquinamento ambientale generato dall’Ilva. Ma quelle considerazioni non erano mai state fatte da Bondi, né erano sue le parole citate, che erano invece contenute in una relazione compilata da un gruppo di esperti sull’Ilva stessa (e più articolate di come sono state sintetizzate da parte di alcuni giornali).
Nelle ore successive alla rivelazione che gli esami antidoping di due famosi centometristi – Asafa Powell e Tyson Gay – avevano dato risultati positivi, molti siti di news e giornali italiani hanno scritto anche che era stato arrestato “l’allenatore di Asafa Powell” a Lignano Sabbiadoro, dove Powell si stava allenando. Successivamente si è parlato invece dell’arresto di “un preparatore” di Powell. Infine si è saputo dalle autorità responsabili della perquisizione che nessun arresto era stato compiuto nello staff di Powell.
Il ministro Saccomanni, stando alle notizie pubblicate da diverse giornali venerdì, ha ipotizzato in un’intervista all’agenzia Bloomberg la vendita di quote delle aziende Eni, Enel e Finmeccanica. L’annuncio ha avuto grande risalto nei titoli, e ha generato diverse e diffuse reazioni politiche e sindacali. Ma già venerdì pomeriggio Saccomanni ha negato di avere voluto riferirsi a specifiche ipotesi di vendita, e sabato i giornali hanno parlato di “marcia indietro del ministro”.