Irlanda che non lo era

Da appassionato di Notizie che non lo erano e bufale fotografiche, ringrazio Michele Smargiassi per la ricostruzione di questo precedente di altri tempi.

Alla redazione di Il Diaframma – Fotografia Italiana, casa della fotografia “concerned”, diretta da Lanfranco Colombo, arrivò dall’Inghilterra una busta.
Conteneva una serie di immagini del conflitto in corso. Le spediva un certo Roger Walker, fotografo del tutto sconosciuto ma evidentemente dotato di un talento e di un coraggio straordinari.
Il reportage era roba da maestri. Proteste nei vicoli, pestaggi di giovani manifestanti, inseguimenti all’arma bianca, arresti, feriti accasciati e sanguinanti, armi spianate. Il fotografo riusciva sempre a trovarsi vicinissimo alla scena, a coglierla al momento decisivo, in primissimo piano, senza elementi di disturbo, figure fuori controllo che “impallassero” la visuale.
Furono pubblicate, di slancio, su quattro pagine del numero di aprile della rivista, sotto il titolo “Da quattro secoli l’odio brucia l’Irlanda” e un testo vibrante che paragonava quelle scene alle Quattro Giornate di Milano.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose: