Frankie says… no more

Come chi è Trevor Horn? Quello che ha fatto “Video killed the radio stars”, che è stato dentro tre dischi degli Yes, che ha creato la canzone-concept di Grace Jones “Slave to the rhythm”, che ha inventato gli Art of noise e “Moments in love” e i Frankie goes to Hollywood, che ha prodotto gli ABC e Mike Oldfield, e poi praticamente tutti, da McCartney ai Belle and Sebastian, ai Pet Shop Boys.

Un anno fa Aaron Horn, uno dei suoi quattro figli, ventenne, si stava esercitando con un fucile ad aria compressa in giardino. Un pallino ha colpito sua madre Jill, moglie e socia di Horn da quasi trent’anni. Lei è in coma da allora. Quando lo sai, le canzonette non suonano più alla stessa maniera.

(Jill Sinclair è morta il 22 marzo 2014 a 61 anni)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose: