Stica Lost

L’esaurimento della pratica Lost (ultima stagione in corso) si sta consumando tra montanti delusioni e residue speranze, e i fans si dividono tra scorati induriti dalla vita e devoti fiduciosi che ripetono ai primi che “vedrete che alla fine tutto andrà al suo posto”.

Poi martedì sul Washington Post è uscito questo:

Many of the questions posed during the run of “Lost” that have been keeping you up at night are never going to be answered on the show but will instead be tossed on the compost heap like an old turnip, because, the writers say, they have run out of time.
And if you’re expecting they will nonetheless come through with some kind of post-finale TV special, online chat, tweet — anything! — to answer their rabid fans’ lingering head-scratchers, you need to think again. They have no intention of discussing the show after the finale airs on May 23, co-creators Damon Lindelof and Carlton Cuse blithely informed nearly 2,000 “Lost” fans attending the annual TV festival of the Paley Center for Media (formerly Museum of Television and Radio, formerly Museum of Broadcasting) in Beverly Hills, Calif.

update: Lindelof si dissocia da questa versione, una specie, su Twitter.

This is me blithely informing y’all that we have no intention of tossing any turnips. Don’t believe everything you read.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose: