Prova a prendermi

Il caso di Tommaso Debenedetti, il giornalista che si era evidentemente inventato le interviste scoop a Philip Roth e John Grisham, sta diventando materia da film: il New Yorker – in Italia non se ne è occupato nessuno neanche dopo che il Venerdì aveva sollevato la questione – ha scoperto un’altra montagna di apparenti falsi e ha parlato con Debenedetti.

update: ne ha scritto invece Livia Manera sul Corriere stamattina, riassumendo il pezzo del New Yorker (e assolvendo Pigi Battista “in buona fede”).

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose:

9 commenti su “Prova a prendermi

  1. Pingback: Esaurendo i premi Nobel - manteblog

  2. ludwigzaller

    La definizione di Giacomo De Benedetti come “più grande critico letterario italiano del Novecento” può naturalmente essere discussa, ma non si allontana totalmente dal vero.

  3. Pingback: conoscenze molto in alto « George Aymer

  4. nullo

    faccio notare che The New Yorker cita Giornalettismo! (penultimo link in fondo al pezzo)

  5. Pingback: Inventori seriali di interviste letterarie

  6. tuscanfoodie

    C’e’ un libro di Andrea de Carlo, che si chiama “I veri nomi”, il cui protagonista campa scrivendo e vendendo ai giornali delle interviste assolutamente inventate con molti musicisti e cantanti famosi. Magari si e’ ispirato a lui.

  7. Marco M.

    A dire il vero, ne ha scritto proprio oggi Livia Manera sul Corriere cartaceo con tanto di “curriculum” di Debenedetti.

Commenti chiusi