Post moderno

Sì, come si dice in giro – vedansi i links qui a destra – martedì mettiamo online il Post. È anche la ragione per cui Wittgenstein è stato un po’ trascurato questa settimana, ma dalla prossima torna in una nuova meravigliosa cornice, di fronte a questo pubblico stupendo e bla bla bla. Ve lo racconto meglio tra qualche giorno, grazie per la paz.

Altre cose:

30 commenti su “Post moderno

  1. gianmarco

    Penso che sia la prima volta che salvo un sito che deve ancora nascere tra i preferiti di safari: in bocca al bla bla bla
    P.s.
    da varesotto son contento che il link a fianco sia di varesenews

  2. lumoz

    In bocca al lupo è brutto, perché è come augurare al giornale di avere quell’editore lì. Quindi in culo alla balena, si starà un po’ umidi, la fragranza non sarà delle migliori ma sicuramente starete più comodi. :)

  3. nicola

    Non hai idea di quanto mi hai rallegrato il weekend, davvero.
    Erano mesi che aspettavo qualcosa di simile!
    C’è bisogno di aria fresca, il giornalismo italiano è agonizzante.

    Vai ragazzi!!

    ps. già messo il sito in toolbar

  4. Pingback: Tutto il potere a IlPost « Champ's Version

  5. Broono

    Eviterete anche di “raccontare quotidianamente lo stillicidio di battute” tra Facci e i pupazzi wodoo di Di Pietro e Travaglio che ha in casa, spero.
    La sola idea che i duelli che svolge la sera da solo in cameretta con i quali satura ogni spazio/web a lui concesso, abbiano un altro spazio in più, fa già cadere le braccia preventivamente.
    Fatelo per quei due o tre (mila) che quell’unica volta su dieci che scrive di altro sono contenti di trovarlo.
    Fatelo per lui, siate affettuosi ma fermamente educativi: spaccategli gli occhiali come facevano i bulli con Woody Allen ogni volta che digita sulla tastiera uno di quei due nomi.
    Con la sua penna il giornale acquista notevole pregio.
    Con la sua penna usata per risolversi in pubblico le sue ossessioni personali, ne perde in rapporto non meno del quadruplo.

  6. Manfredi Pumo

    Aspettavo questo momento da quel post criptico in cui richiedevi il curriculum. Non vedo l’ora, e spero di riprendermi dalla delusione che fu per me il Fatto Quotidiano.

  7. Broono

    Voleva essere una riduzione come scorciatoia espositiva.
    Mettiamola così:
    Se uno ha capacità e competenze per essere utile nella diffusione di dieci argomenti diversi spesso dai più ignorati per paura o convenienza, ma nove volte segue sempre lo stesso e solo una ogni 10 a rotazione i restanti, nonostante il loro essere in diversi casi notevolmente più importanti oltre che meno diffusi, o è ossessione o è sottovalutazione (e quindi sottoutilizzo) delle proprie stesse capacità, prima ancora di quelle del lettore.
    Conoscendo il soggetto e la sua autovalutazione, resta la prima.
    Se poteste contenerla in qualche modo, magari riuscite a essere quella volta in più ogni dieci della quale c’è molto bisogno, piuttosto che l’ennesima aggiunta alle nove della quale non si sente la mancanza.
    Spero di averla messa giù meglio.
    Visti i tempi e la rete, forse è il caso di precisarlo: non si fosse capito, al netto di quello sull’ossessione è un giudizio positivo su Facci, tanto da sentire come spreco le nove volte che batte chiodi sui quali non arriva mai all’obiettivo, sacrificando i restanti sui quali sa essere una voce rara se non, al momento, addirittura unica.
    Sicuramente nella sua area d’appartenenza.

  8. Andre

    Posso chiederti una curiosità professionale? Avete in programma di autofinanziarvi con questo progetto (con pubblicità o altro), oppure sarà una cosa “a perdere”?

  9. Andre

    Cavolo, dimenticavo: in bocca al lupo, sarò tra i lettori (e mi unisco all’auspicio di Broono)

  10. Broono

    Nel frattempo e quindi prima che i singoli temi prendano lo spazio/dialogo che prenderanno, non è che resti sul generale dell’impianto e ci (o “mi” se è ignota solo a me) spieghi la silhouette che sta nella pagina d’attesa che presumo sarà l’immagine del giornale?
    Ho provato a guardarla in tutti i modi (tutti i luoghi e tutti i laghi), da lontano, da vinicissimo, da 45°, riflessa, sottosopra…niente.
    Non riesco a decifrarla.
    Che è?
    Lì per lì e dopo enne possibili interpretazioni, per esclusione la più realistica m’è parsa Ferrara vestito da Pulcinella, ma mi pare azzardo troppo elevato come partenza.

  11. Broono

    All’enigma posto da me, dici?
    Non la trovo.
    Non so se dipenda dal mio non avere account e quindi accedere solo alla pagina da te linkata e non ad altre magari precedenti dove immagino ci sia stata la stessa domanda, ma lì dove rimanda il link non ho trovato risposta.
    Non è che la sintetizzi direttamente?

  12. Fabio B.

    E’ una S in un font strano (non me ne intendo), un po’ tagliata in basso. Una delle “foto” su facebook consiste in una scritta “Il post” che la contiene. (La testata?) Tranquillo, le altre lettere sono normali, in stampatello maiuscolo.

  13. Broono

    Ah ok, visto, grazie.
    ‘rcabestia che brutto logo.
    Indecifrabile e, quando decifrato, brutto.
    Difficile centrarli entrambi in un colpo solo.
    Sicuri di non aver fatto confusione con i curricula e magari quello che s’era proposto per portare i caffé non se l’è sentita di dirvi la verità?
    Vabbè…basta…aspettiamo i contenuti.

  14. matnet

    embeh ed allora? dove siete? io qui aspetto… Non farete mica quelli che si alzano tardi e postano la sera quando le notizie non sono più fresche e ci abbiamo ruminato sopra tutti tutto il giorno?

  15. us01234

    Sarà una scemenza, il Post nasce il 20 aprile come il mio matrimonio, 19 anni fa. Può essere una durata augurabile per un quotidiano web? Oltretutto il mio matrimonio continua …

  16. Massimiliano Marsico

    Non vedo l’ora… Finalmente un quotidiano italiano senza boxino morboso. Perche’ non ci sara’ il boxino morboso, vero?

    Saluti da Londra

  17. Pingback: Sul Post » Orientalia4All

Commenti chiusi