Il coraggio uno non se lo può dare

Ok, so che ci sono cose più importanti. Ma visto che ne abbiamo parlato, riporto quello che dice oggi al Riformista Lamberto Dini, con una discreta faccia tosta:

“Ho lavorato con la componente liberal democratica della Margherita. Poi, quando si è cominciato a parlare di PD, ho sempre ritenuto che accelerare la fusione con i DS fosse prematuro”

E infatti nel Comitato per il Partito Democratico chi c’era?

Altre cose:

4 commenti su “Il coraggio uno non se lo può dare

  1. Luigi Mazzei

    Beh, il Buon Lambertone non sembrava particolarmente interessato neanche oggi… Visto come ronfava amabilmente mentre il premier urlava insultando Fini?

  2. piti

    Proprio oggi c’era un discreto pezzo nelle pagine culturali di Repubblica sulla perdita del senso della vergogna.

    Che bello Dini che ronfa. Godendosi la pensione. Lui.

  3. Marzio

    Dini appisolato è la plastica rappresentazione della nostra politica, no?
    Magari la fibrillazione del PDL l’avverte solo chi è fuori dal partito dell’amore.
    Chi è dentro si appisola.

    Ciao

    Marzio

  4. Pingback: Il coraggio uno non se lo può dare « Blog del circolo online del PD “Barack Obama”

Commenti chiusi