Buoni e cattivi

Può darsi che i metodi usati dalla magistratura belga due mesi fa contro membri del clero sospettati di aver coperto casi di pedofilia – le perquisizioni, le riesumazioni – siano stati eccessivi, come avevano protestato in molti in tutto il mondo (in Italia, il cardinal Bertone e il Foglio, tra gli altri). Può darsi. Ma si metta a verbale che quelle accuse non erano campate in aria, e che il cardinale Danneels – un bravo vescovo progressista a suo tempo potenziale successore di Papa Woytjla – ha effettivamente cercato di insabbiare un provato caso di pedofilia. Poi parliamo dei metodi.

7 commenti su “Buoni e cattivi

  1. piti

    E’ un trucco vecchio come il cucco lamentarsi dei metodi per tralasciare i contenuti.
    Dovremmo ricordarcene anche noi, in Italia, quando si gioca a fare i dottor Sottile a suon di garantismo contro cricche, mafie e P numerate.

  2. Denis Brandolini

    I metodi sono certamente sempre importanti, e particolarmente quando si tratta di Giustizia.

    Ma nel caso, ci furono effettivi abusi e violazione delle regole di indagine? Sembra proprio di no, anche perché con il cancan alzato dal Vaticano ogni appiglio sarebbe stato utilizzato per invalidare eventuali prove acquisite.

    In realtà mi sembra che la cosa risultò così eccessiva perché i destinatari erano dei prelati, ovvero soggetti a cui per tradizione associamo rispettabilità e onestà.

    Il punto era ed è: c’è una associazione scoperta nei più svariati contesti mondiali a coprire gli episodi del più odioso dei crimini quando i colpevoli sono suoi membri. Si vuole continuare ad andare per il sottile, oppure intervenire come si farebbe per ogni altro gruppo organizzato che si adoperi all’insabbiamento?

    Non so voi, ma io voto per la seconda.

  3. ceskoz

    C’era pure un altro alto prelato che si dava un gran daffare per scrivere leggi per mantenere i casi di pedofilia all’interno del Vaticano, sullo stile di Cosa Nostra. Mi sembra si chiamasse Joseph Ratzinger, qualcuno sa che fine ha fatto? Che schifo di mondo, menomale che ora mi aspettano 7 vergini nell’aldilà, grazie a Gheddafi.

  4. jsonic

    chiedo aiuto, non sono esattamente esperto di cose vaticane, mi sembrava solo che l’attuale Papa avesse aperto molto di più del predecessore su queste questioni

    o sbaglio?

  5. massimo codognello

    @jsonic:
    vero, l’attuale Papa ha aperto più dei predecessori, ma prima dell’incoronazione, molte sono le dichiarazioni al riguardo, ha alzato il lembo del tappeto per nasconderci sotto lo sporco.
    Gli atteggiamenti e i comportamenti si adattano ai ruoli e alle gerarchie, ma i reati, non i peccati, devono essere perseguiti dalle leggi degli Uomini.

  6. domenico

    Danneels si è sempre contraddistinto per le sue posizioni contro Ratzinger (sia cardinale che Papa) e questo la dice lunga…

Commenti chiusi