Limitato de che?

Perderò molto consenso, lo so. Ma questa cosa va fatta perché è giusta. Ci sono 372.000 abitanti a Firenze, compresi i minorenni. Eppure sono attivi 53.152 telepass per la zona a traffico limitato. Con questi numeri limitato de che? Così non va. Stiamo spulciando le pratiche, una per una. Partiremo dal 1° aprile e non è un pesce. Io avrò qualche elettore in meno, ma la città sarà più vivibile…

(Matteo Renzi, su Facebook)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose:

10 commenti su “Limitato de che?

  1. siviez

    interpretazione a): il sindaco Renzi ha a cuore la salute dei suoi amministrati, meno pass per il centro = meno inquinamento

    interpretazione b): il sindaco Renzi immagina che il saldo voti persi / voti guadagnati sia positivo

    interpretazione c): posto che il sindaco Renzi è un politico italiano, le interpretazioni a) e b) sono vere entrambe, a) trova la sua ragione d’essere in b)

  2. robertot

    Va bene, tanto basta: quanto vogliono a Firenze per passare a noi romani il loro Sindaco?
    Come Rome Capitale non ci faremo certo spaventare dalla cifra.
    E badate che neanche vi obblighiamo a prendervi l’Alemanno in cambio; nessun problema a tenercelo all’opposizione, tanto con quella che c’è non fa molta differenza.

  3. siviez

    in verità mi aspetterei anche un’interpretazione d) da parte di certa stampa milanese: posto che va di moda la caccia ai raccomandati (vedi PAT et similia), e posto che potrebbe essere che qualche pass sia stato inconsapevolmente elargito a qualche amico un po’ insistente, il progettato check dei pass da parte del sindaco Renzi potrebbe rispondere ad una logica di prevenzione di ipotetiche e future contestazioni…

    (pura paranoia, mi rendo conto, ma di questi tempi…..)

  4. guidodaleno

    due note.
    1) hanno il telepass per la ztl? che stranezza (certo, se il sito ztl.comune.fi.it non linkasse a vuoto si potrebbe anche capire come funziona)
    2) possibile che una dichiarazione di intenti di routine per un sindaco di una grande città, solo per il fatto che la faccia renzi diventi argomento nazionale? a torino, padova, etc etc, quante ordinanze di questo tipo avranno fatto in questi anni senza il clamore della ribalta nazionale?

  5. ro55ma

    Fa pendant con la risposta che ha dato l’altra sera alla Gruber sulla proposta di reintrodurre l’immunità: un politico serio, in Italia, prima direbbe dimezziamo il numero di parlamentari, poi proporrebbe di dimezzare la somma delle loro entrate e dopo, potrebbe parlare senza nessun tabù dell’immunità voluta dai padri fondatori.
    Se anche la dietrologiaparanoica di @siviez ci fosse davvero, rimane una intenzione seria e oppurtunisticamente intelligente, micca diventa una idiozia. Lo facessero tutti per paura se non ci arrivano per intelligenza-moralità.

  6. ro55ma

    @guidodaleno, non so se è diventato argomento nazionale perchè l’ha fatta Renzi, di sicuro io metteri una firma su un Post fisso di questo tipo, solo per dare spazio a queste dichiarazioni di intenti (e meterci a fianco i risultati a sei mesi, ovviamente)

  7. piti

    Dal punto di vista tecnico manca un dato tanto semplice quanto decisivo per capire se gli abusi sono tanto, pochi o così così: quante persone sono residenti all’interno della ZTL?

  8. ilbarbaro

    Da qui al primo di aprile ci sono ancora 35 giorni pochi per fare, quanti ne bastano per non fare. Staremo a vedere. Io ho idea che si preannuncia un altro uomo della pioggia (o degli annunci, as you like).

  9. Lazarus

    Se lo farà davvero, non c’è alcun dubbio che saranno molti di più i consensi che guadagnerà di quelli che perderà. Del resto non è per caso che Renzi resta il sindaco più amato d’Italia.

Commenti chiusi