Notizie che non lo erano

Ho citato altre volte in questa rubrica Paolo Attivissimo, con cui condivido questa operazione tra lo sfibrante e il divertente di smontare le notizie false, sbagliate o inventate che circolano sui media: io lo faccio qui una volta alla settimana, lui più professionalmente sulla radio svizzera (vive nel Canton Ticino), sul suo blog e in altri luoghi della rete e della sua carriera giornalistica. Ed è bravissimo, competente e serio: con un’attitudine  – perdonatemi il luogo comune – “svizzera” a mettere attenzione, precisione e serietà in contesti approssimativi e superficiali come quelli dell’informazione italiana.
Proprio per questo mi ha colpito invece il tono esausto con cui due giorni fa ha scritto sul suo blog della vecchia leggenda sulla pantera che circolerebbe libera nella zona di Palermo. Gli avvistamenti di pantere e simili sono una categoria a parte delle bufale mediatiche e delle leggende metropolitane (organismi felinoidi non identificati, li chiama Attivissimo): quella di Palermo circola da diversi mesi, ed è stata ripresa l’altroieri da un servizio di Studio Aperto che ha annunciato di avere delle immagini del suddetto felino (il video della “pantera” è stato mostrato anche dal sito di Repubblica). Il video è spettacolare: c’è un gatto seduto sulla balaustra di un balcone. Un gatto, nero. Delle dimensioni di un gatto. Un animale che chiunque lo veda, richiesto di riconoscerlo direbbe: “è un gatto”.
Eppure i suddetti media lo hanno spacciato per una pantera, ritenendo dei deficienti loro spettatori. Compreso il buon Attivissimo, che ha perso l’aplomb svizzero e ha commentato: “Bravi, continuate così, senza vergogna. Crescerete una nazione d’imbecilli”.

Altre cose:

9 commenti su “Notizie che non lo erano

  1. Carmen

    Il blog di Attivissimo dovrebbe essere consigliato a scuola, è un maestro dell’uso critico e consapevole della rete. ilbarbaro ha ragione, le tue notizie che non lo erano sono un po’ in linea ma non c’è paragone col lavoro certosino che Paolo svolge da anni.

  2. Carlo M

    massì pizzaroloitaliano, continuiamo pure a infilare berlusca in ogni discorso, anche quando non c’entra una mazza. con questa strategia ce ne libereremo non prima del 2020.

    ricordo gli attacchi ad attivissimo da parte dei quaquaraqua del complottismo sull’11 settembre. ne ha dovute sudare di camicie per tenere alta la bandiera della ragione.

  3. Hytok

    Spocchia? Esagerato… a volte ho polemizzato con Luca per argomenti ben più pesanti, ma questa mi sembra proprio gratuita. :-/ Non ho visto alcuna spocchia.

  4. Fabio B.

    Luca, a cui capita di essere spocchioso, qui ha sottolineato la diversa frequenza e professionalità degli interventi di Attivissimo in questo campo. Polemica fuori luogo.
    Ah, condivido qualunque elogio all’uomo con lo pseudonimo incorporato.

Commenti chiusi