Notizie che non lo erano

Sabato scorso (26 marzo) Repubblica ha pubblicato un articolo che annunciava le imminentissime dimissioni del direttore generale della Rai Mauro Masi, che si diceva diretto verso la società Snam: “Martedì prossimo, con un anno di anticipo sulla scadenza, il direttore generale della Rai lascerà l’ufficio al settimo piano di viale Mazzini e spegnerà la luce dietro di sé”. Era un bello scoop, non ce l’aveva nessun altro giornale, e Masi è al centro di contestazioni e polemiche da molti mesi. Sia la Rai che Masi però hanno smentito la notizia. E martedì è passato, ormai da cinque giorni, senza che succedesse niente. Poi un giorno o l’altro Masi se ne andrà, ma non era martedì.
Lunedì mattina invece tutti i siti dei quotidiani hanno annunciato che gli insorti libici avevano “conquistato” la città di Sirte, risultato importantissimo strategicamente e simbolicamente (è la città natale di Gheddafi). Ma non era vero, come hanno segnalato diverse testimonianze dalla città. E anzi nei giorni seguenti i ribelli sono stati costretti a ritirate successive.
Giovedì Repubblica ha ospitato nella rubrica dei commenti questa correzione: “Contrariamente a quanto riportato in una didascalia pubblicata ieri sul nostro giornale a pagina 17, il ministro Mara Carfagna non ha mai partecipato a cene conviviali presso la residenza del premier ad Arcore”.
Venerdì scorso l’agenzia Ansa ha battuto seriamente questa “notizia”:”«Gad Lerner continua a mistificare». Lo dice il Gabibbo”.

Altre cose:

6 commenti su “Notizie che non lo erano

  1. Carlo M

    beh sì certo, un giorno o l’altro masi se ne andrà. non come riotta che se ne è andato tre giorni dopo che i giornali dicessero che se ne andava, che coincidenza.

  2. johndoe

    Forse nella questione tra rep e masi il titolo corretto sarebbe stato: wishful thinking che lo erano.

  3. Luca

    Tre giorni dopo che i giornali avevano detto che aveva già presentato una lettera di dimissioni che non ha mai presentato. Ma tranquillo, il tuo approccio all’esattezza e all’affidabilità è assai condiviso, in giro.

  4. RicPol

    Qualcuno sa se poi Rep ha pubblicato sul cartaceo la smentita della storia di Masi? Io ho visto solo che hanno copiato l’Ansa, sul sito, per circa un millisecondo, sepolta tra le stra-brevissime, senza una parolina di commento aggiuntiva. Però seguo solo saltuariamente il giornale… e anche quelli di ‘Pazzo per Repubblica’ non mi sembra che ne abbiano parlato… curioso!

  5. Carlo M

    vabbè luca hai ragione chettedevodì, che riotta se ne andava era “una notizia che non lo era”. allora facciamo così, provate a scrivere sul post che minzolini si dimette e vediamo se fra tre giorni si dimetterà.

  6. Pingback: Links for 05/04/2011 | Giordani.org

Commenti chiusi