Pentiti che tornano sempre buoni

Chi è la fonte usata dal Giornale per appoggiare la bufala di oggi di Letizia Moratti, e contenere i danni?
Il pentito Sandalo.

Altre cose:

5 commenti su “Pentiti che tornano sempre buoni

  1. Luigi Foroni

    Credo che in politica sia inutile utilizzare argomenti e dignità, alle provocazioni va risposto con lo stesso linguaggio. Chi si comporta da troia va definita troia in pubblico con un linguaggio forte e chiaro. Coglione al coglione, testa di cazzo alla testa di cazzo. Smettiamola con il puritanesimo del linguaggio, per sembrare colti e solidi. alziamo il tiro , gli insulti sono liberatori e consolatori. C’è chi non si lava e chi si mette il parrucchino e chi è cicchitto, o questo insulto non si può usare ? E’ troppo ?

  2. danemblog

    Spero, per il bene della nostra democrazia, e soprattutto del nostro spirito civile o come dire, anche della nostra dignità, che l’uso di quelle bassezze, l’infimo colpo basso, possa produrre dei contraccolpi elettorali. Spero, ma non ne sono per niente convinto…

  3. Esau Sanchez

    A parte che il pezzo citato da te non si trova sul Giornale cartaceo, che vuol dire “qual è la fonte usata dal Giornale”?

    Messa così può sembrare anche che il Giornale abbia intervistato Sandalo.

    In realtà, il Giornale, come anche altri quotidiani, tra i quali il Corriere, ha parlato di Sandalo rileggendo le carte del procedimento su Pisapia.

  4. Luigi Foroni

    @Al
    è il bello della democrazia, finchè dura, ma nel ventennio l’escalation delle parole fu significativo e credo che vada meditato.

Commenti chiusi