Uso libero dei tempi verbali

“L’esuberanza espressiva di Bossi sta diventando un problema” (Pigi Battista, sul Corriere di oggi)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose:

2 commenti su “Uso libero dei tempi verbali

  1. v.s.gaudio

    Certo che è un problema, difatti la sua “esuberanza espressiva” correla la “teatralità della Bindi”, il “sintagma smoderato” di Andreotti, il “pathos esaltante” di Prodi, l’”agitazione paradigmatica” di Bersani, il “vortice enunciativo” di D’Alema, le “dichiarazioni magniloquenti” di Casini, le “divagazioni filosofiche” di Berlusconi, le “dissertazioni morali” di Borghezio, la “descrizione veemente” di Fini, l’”apostrofe applaudita” di Dell’utri, la “celebrazione della parola in bocca” di Pannella…

  2. sergio62

    Ma bastava che l’ ottimo giornalista scrivesse “Bossi, sta no a menà el turùn ” che l’ avrebbero capito tutti!

Commenti chiusi