A-a-ia!

Così, per nostalgici degli anni Ottanta: oggi Paul Young compie sessant’anni. Qui è quando venne a Sanremo, nel 1984, con quel tormentone imbarazzante.

Mi sono chiesto se avessi messo Paul Young in Playlist: ho controllato e no. In effetti, il criterio delle quattro belle canzoni – con tutta l’indulgenza – non lo raggiungeva. Però una era bella, tra le altre appena sufficienti: non sua neanche questa, ma lui la migliorò.

Altre cose: