Un grande paese

Domani esce in libreria un mio libro, pubblicato da Rizzoli. Si chiama “Un grande paese”, il titolo mi è venuto in mente rivedendo un vecchio western e sintetizzando un pensiero – assai presente nel libro – sulla differenza tra l’Italia e altri luoghi del mondo nel rapporto con le proprie qualità, la propria storia, la propria identità e le proprie prospettive.

A chi legge questo blog spesso e da tanto, le cose che ci sono scritte saranno familiari: è in effetti un tentativo di mettere ordine in una serie di considerazioni che secondo me spiegano come stiamo messi e perché, e intorno alle quali ho girato spesso, qui. E anche un tentativo di metterle tutte insieme in uno stesso posto, più definite e disponibili che nella dispersione di anni di archivi online. In teoria, sta nella categoria editoriale che si definisce dei “saggi”, o persino dei “saggi politici”: di fatto, non somiglia tanto all’idea che abbiamo dei saggi politici, per via di una scrittura assai più lieve e forse un po’ da blog e di riferimenti assai eterogenei, dalle lasagne alla mensa di mia figlia alle strisce dei Peanuts a certe ineludibili citazioni di Nanni Moretti. Insomma, non mi inviteranno a parlarne col senatore Andreotti e Sergio Romano.

Ma non perderei troppo tempo a cercare di spiegare – male – cosa contenga: anche perché ha una lunghezza contenuta, è stampato abbastanza grosso e costa solo dieci euro (6,50 su Amazon, persino). Fate prima a leggerlo, volendo.

Altre cose:

12 commenti su “Un grande paese

  1. Matteo Balocco

    Diretto’… occhio che l’email nella colonna a destra del blog del libro è sbagliata… Bel refuso freudiano, comunque.

  2. dado1907

    chissà se lo venderanno gli iper? va bè ma tanto amazon lo regala… buon per te

  3. sergio62

    Benone, domani , tornando dal lavoro, passo davanti a Feltrinelli e lo acquisto, sono curiosissimo.
    Anche se mi sarebbe piaciuta di più la parola “Popolo” al punto di questo fin troppo “Paese”. Ma è colpa dei miei studi;la pandettistica tedesca di fine ‘800 dava grande risalto al concetto di “Volk” e poco a quello di “Ordnung” o “Reich”

  4. Filippo Corti

    Esce anche l’ebook domani o nei prossimi giorni oppure per ora resta solo cartaceo? Perché se sì lo aspetto, se no lo prendo subito su Amazon.

  5. Pingback: links for 2011-04-05 « Champ's Version

  6. Pingback: “Un grande paese”, un libro (e un blog) | T-Mag

  7. Pingback: Diventare un grande paese | Simone Weil

  8. dado1907

    opssss

    Gentile cliente, Siamo spiacenti di comunicarti che la disponibilità dell’articolo è cambiata e stiamo ancora aspettando una nuova consegna da parte dei nostri fornitori: Luca Sofri “Un grande paese. (24/7)”Data di consegna prevista: 13 aprile 2011 Amazon si impegna a fornire un servizio efficiente e dedicato; ci scusiamo anticipatamente per eventuali disagi. L’importo per questo articolo non ti è stato ancora addebitato e ciò avverrà soltanto a spedizione avvenuta. Ti invieremo un’e-mail di conferma quando spediremo l’ordine. Nota: Questa è un’e-mail generata automaticamente e non avremo la possibilità di leggere eventuali e-mail di risposta. Ti preghiamo di non rispondere a questo messaggio. Cordiali saluti. Il servizio clienti diAmazon.ithttp://www.amazon.it

Commenti chiusi