Tutti insieme

È lo slogan sull’Italia che userei io fossi il PD

Altre cose:

8 commenti su “Tutti insieme

  1. stevengal

    Tutti? chi? ma tutti tutti? io, proprio tutti insieme non li vorrei, non ci vorrei, perchè io con certa gente non ho proprio nulla, ma proprio nulla da spartire, saro snob, radical chic, comunista coi soldi, fighetto di sinistra, quel che volete, ma con quelli che finiscono per ini, oni, elli o ani c’ho poco o niente da dire

  2. Broono

    Chi meglio del partito definito da uno dei fondatori “un’amalgama mal riuscita”, per proporre “Tutti insieme” come suggerimento per il resto del paese.
    Conoscendoli potrebbero persino accogliere la proposta.

  3. Broono

    “Amalgama è da almeno tre secoli nel nostro lessico, e sul suo significato siamo tutti d’accordo: mescolanza, impasto oppure lega di un metallo col mercurio. Ma per molti rimane incerto il sesso di amalgama, e non ci aiutano gli esempi di scrittori autorevoli: per alcuni è femminile, per altri è maschile.”

    Questo, pur riconoscendo che il resto dell’analisi non citata conclude con un “maschile” il suo percorso, per dire che io l’appunto sull’errore come unica risposta me lo sarei concesso giusto se avessi letto squola con la Q.
    Così, per non fare sempre la figura di chi risponde avendo come prima (unica) urgenza l’individuazione dell’inciampo di chi ha espresso una critica, come se fosse sempre una gara ha chi ha la Q più lunga.
    Comunque è maschile, sì.
    Yeah.

Commenti chiusi