Il corpo delle donne

Tenderei ad aspettarmi di tutto da Berlusconi, e di conseguenza a dare poco valore alle sue pagliacciate, e figuriamoci a dar loro spazio. Alla fine il circo mediatico politico ci va a nozze, e finge di stigmatizzarle per digerirle e darsi di gomito e attrarre lettori.
Però, ci ho pensato, questa cosa qui meglio che la veda qualunque donna italiana.

Altre cose:

37 commenti su “Il corpo delle donne

  1. citronella

    @alf7: a nome di alcune donne, grazie per la considerazione. E ora vado a vomitare dopo aver visto questo filmatino. Grazie comunque signor Sofri per averlo postato.

  2. mimma

    E le persone presenti alla schifosa sceneggiata? da parte mia solidarieta’ alla lavoratrice costretta a fare buon viso ad un comportamento inqualificabile dell’aspirante PREMIER!!!!!!!!

  3. alf7

    @citronella
    Non capisco perché prendersela, mi pare una verità palmare a cominciare proprio dalle tante mamme da cui inizia il processo di inculcamento del maschilismo e a finire con le olgettine, uno dei risultati di tale inculcamento. Inoltre vedo donne che applaudono e sorridono in platea alla fine dell’edificante spettacolino ai danni della ragazza in blu. O forse qualcuno pensa che il satrapo pigli voti solo maschili?

  4. caccapupu

    Berlusconi si ripresenta agli italiani per la sesta volta e per non far loro dimenticare che egli è pur sempre stato “il miglior Presidente del Consiglio degli ultimi 150 anni” coglie ogni occasione buona (e quando non c’è, la inventa) per dimostrarsi santo protettore di ladri e truffatori ed insuperabile mattatore nella rappresentazione del vecchio bavoso alla perpetua ricerca dell’erezione perduta.
    Scommetto che ancora una volta una consistente parte di italiani e di italiane dallo spiccato senso dell’umorismo avrà ben poche difficoltà ad individuare chi meglio li rappresenta.

  5. maragines

    Io sono d’accordo con alf7.
    Come uomo la trovo una conferma del fatto che è una persona laida. Ma non mi pare ci sia molto di nuovo.
    **
    E mi pare che ci siano moltissime elettrici tra il PDL. Donne che, più o meno sinceramente, non trovano repellente il personaggio e i suoi atteggiamenti verso le donne che, infatti, non sono mai stati nascosti. Cioè, stiamo parlando di Berlusconi! Se Bersani dicesse “Bella culona” ad una candidata e facesse una sceneggiata simile saremmo tutti colpiti e raccapricciati.
    ***
    Ma Berlusconi… Non ha già dato prove sufficienti e persino più numerose in qualità e quantità?
    Eppure mi risulta che ci siano donne che non trovano che sia da condannare tutto questo… E parlo non di donne omaggiate dal capo in varia maniera (dalle politiche alle “altre” mantenute a vario titolo), ma di elettrici che hanno, evidentemente, un’altra scala di valori rispetto alla nostra.

  6. fp57

    Parliamo del metodo che tu, Luca Sofri, stimato (anche da me) giornalista usi, qui.
    che cosa vuoi sollecitare nei tuoi lettori? Che cosa ti rende soddisfatto del tuo lavoro?
    commenti come quelli di caccapupu e di mimma che vomita e ti ringrazia?

    Dalla mia esperienza: che cosa faccio presentando ai miei studenti O.Wilde come “frocio”?
    ottengo che i miei studenti abbiano una conoscenza significativa dell’autore?
    che sviluppino il senso critico? E per me stessa…saro’ soddisfatta del mio lavoro?

    una “qualunque donna italiana” che non ama ne’ Berlusconi ne Wilde

  7. caccapupu

    @fp57
    Mi sembra che il parallelismo tra la riduzione di Wilde a “frocio” e quella di Berlusconi a “… “, mi arrendo, è troppo difficile, sia un po’ tirato per i capelli, se mi consente.
    Un politico va giudicato anche per il rispetto che mostra alle persone, donne comprese, le finalità di chi segnala in buona fede i documenti relativi a certi comportamenti ed esplicitando la sua personale chiave di lettura, passano in secondo piano. Inoltre dubito che un simile video, che ha decine di precedenti, possa ottundere il senso critico su Berlusconi, delle cui gesta politiche, non essendo un verginello della scena, si ha ampia e circostanziata dimostrazione ed ognuno può trarre le conclusioni che meglio crede.
    Ben diverso è il discorso per uno scrittore, che sarebbe sicuramente riduttivo e fuorviante presentare ad un pubblico di neofiti come “omosessuale”, qualità che peraltro non confligge in alcun modo con la sua professione, a differenza di chi tratta le donne come dei suggestivi surrogati delle mutande e vorrebbe (ancora) governare un Paese.

  8. ILSENSOCRITICO

    Ma di cosa stiamo parlando? Oggi Marcorè ha fatto una battuta squallida su Mara Carfagna e troppi anti-berlusconiani lo difendono, perché di mezzo c’è la Carfagna ovviamente….
    La Guzzanti addirittura accusò la Carfagna di esser diventata ministro per i suoi “servigi” a Berlusconi….Non c’è traccia di una qualche prova della cosa, ma tutti risero sguaiatamente alla battutaccia della Guzzanti.
    Il paese è allo sfascio civile e morale e Berlusconi ne è il degno rappresentante.

  9. fp57

    chiedo scusa a mimma, ho sbagliato a citare dai commenti.
    era citronella che vomita e ringrazia (o ringrazia e vomita)

  10. Lowresolution

    La tristezza maggiore è tutta la gente che ride, applaude e gigioneggia servilmente con lui.

  11. r.v.

    Pensavo di trovarne notizia sulle prime pagine dei giornali di oggi. Niente o quasi, giusto il Mattino di Padova e il Centro (quotidiano dell’Abruzzo) mostrano qualcosina. Non capisco, eppure dovrebbe essere una cosa enorme, non una barzelletta, una “nuova battuta a sfondo erotico”, come ho visto ieri sul sito del Corriere. Berlusconi di erotico ha ben poco, questa è ai limiti della molestia sessuale, è roba da denuncia! Come fa una cosa del genere a passare inosservata?

  12. reta

    e la battuta di grillo su salsi? già dimenticavo: il berlusca è il vecchio, il grillo il nuovo che avanza…

  13. whiteyes

    Non ho visto e non voglio vedere il video, solo per non incrementare il contatore delle visualizzazioni che autoalimenterà la sua “fama di mattatore sui media” (o spacciata per tale).
    Lasciamo che se la ridano tra loro, tante non visualizzazioni lo seppelliranno (nel mondo che vorrei).

  14. Pingback: Il corpo delle donne? Ma le donne sono meglio di così. | CAFFEINOMANI

  15. esterina

    Premesso che lui è un po’ bavoso e che se mia nipote volesse frequentarlo ne sarei delusa, intorno a lui vedo tutte donne sorridenti e consapevoli… non è che voi uomini, detto da vecchia femminista, continuate a trattarci come minorate che hanno bisogno di essere protette perché solo quelle che usano il proprio corpo come piace a voi sono mature?

  16. whiteyes

    Si esterina, è proprio così.
    Abbiamo solo una cosa in testa.
    Tutti, indistintamente, nessuno escluso.

  17. esterina

    Non ho mica detto questo… Solo che mi sembra diverso il maestro che violenta la ragazzina o il padrone dalle mani lunghe e una maggiorenne, indipendente, che fa le sue scelte (molto discutibili). Anche ai miei tempi c’erano… donne che offendevano la dignità delle donne, per come la penso io sulla dignità, ma non erano delle minorate come sembra comodo pensare a tanti maschi che per loro o una segue i modelli o è una poveretta che bisogna difenderla

  18. Giordano

    @esterina
    Questa battaglia tra maschie e femmine comincia un po’ a stufarmi. Non esiste un voi uomini e un voi donne.
    Io sono stufo di essere accumunato alla categoria “voi uomini” per le sparate di Berlusconi come, immagino, tu non ti senta parte del “voi donne” che la danno via facile per arrivare a ottenere ciò che vogliono.
    Allora forse bisogna dividere il mondo in persone corrette e non corrette, oneste o senza scrupoli.
    Altrimenti questo piagnisteo del “voi uomini” comincia a venire a noia pure a me che, pur da maschio, mi sento vicino alle istanze femministe.
    La colpa di quello che si vede nel video per me è da dividere al 50% tra l’ “uomo” Berlusconi e tutte le donne presenti che avrebbero avuto l’occasione e l’opportunità per fischiarlo e fermare quel comportamento.
    C’è una parte di uomini che tratta male le donne perché c’è una parte di donne che si fa trattare male (per debolezza o per calcolo).
    Trasformare comportamenti di singoli (per quanto diffusi) in battaglie di genere è uno degli sgambetti peggiori che si possa fare alla causa femminista secondo me.

  19. esterina

    sono d’accordissimo Giordano… volevo dire proprio quello, forse mi sono spiegata male… mica ne facevo una questione di sessi, dico che secondo me questi fenomeni non sono fenomeni che si spiegano con la “debolezza” ma con modelli di cultura e di scelte personali… e parlare di “difesa” mi sembra sbagliato

  20. Marzio

    Anche il fatto che la considerazione di Luca Sofri sia commentata prevalentemente da uomini (io compreso) è un’indicazione.
    Anche il mancato ceffone della ragazza vestita in blu è un’indicazione.
    Io, come uomo, sono totalmente BASITO che un simile gesto non abbia fatto sollevare la maggior parte delle donne di questo paese.
    Ormai Berlusconi è dentro di noi.
    In tutti noi.
    La Berlusconità, al di là di come la si pensi, è ormai un fatto culturale.
    E vedere un ottantenne priapo bavoso che guarda una donna con lo sguardo di chi deve acquistare un pezzo di carne non fa più né caldo né freddo.
    A nessuno.
    Donne incluse.
    E’ l’Italia.

    E, come direbbe Crozza: “Lui ama questo paese”…

    Ciao

    Marzio

  21. MAGO

    ma che stai a ddì? ma non vedi che è un gioco? credi che la signorina che gli faceva da spalla fosse scandalizzata? ma non sai che oggi le donne (certo, non tutte) fanno persino turismo sessuale? ieri in una tranquillissima trasmissione televisiva domenicale in Rai un simpatico attore dava lezioni di seduzione spiegando che per vincere la propria timidezza ci si dovrebbe immaginare che il nostro interlocutore sia seduto sul cesso (!). Ti consiglio dunque di riflettere un po’ di più non solo sul fatto che insistendo sulla criminalizzazione di quel poveruomo di Berlusconi rischiate per l’ennesima volta di avvantaggiarlo, ma soprattutto sulla vostra ipocrisia e sulla eccessiva convinzione (veramente mal riposta) di una vostra superiorità. non è meglio essere seri e parlare di cose serie? Oltretutto, continuo a non capire: cosa gliene viene, ad un direttore di giornale, se il Pd vince le elezioni o le perde? boh?

  22. tuffolo

    Indovina chi l’ha detto?
    “Siamo riusciti a dare un argomento alla Carfagna, oplà.”
    E qualcuno ha risposto:
    “non direi: una che si fa rappresentare da B. e dalla sue deteriori idee manifestate sulle donne di argomenti sul tema nn ne ha”

  23. spago

    @fp57 il paragone con Oscar Wilde è senza senso.. a parte che sapere che era omosessuale, e le sue vicende amorose e il processo, etc.. può essere utile e anche essenziale per capirne l’opera a pieno. Comunque sia nessuno vuole ridurre Berlusconi a un maniaco sessuale che ci prova con battute di quart’ordine con donne fuori dalla sua portata in modo penoso e che fa i festini con le “donne a pagamento”.. è anche molto altro credo sia chiaro a chiunque. Però tutto quello che può essere un contributo all’elettorato per formarsi un’opinione su di lui, sulla sua persona, il suo stile, il suo modo di essere e quindi anche su quanto vale, non solo politicamente ma umanamente, è benvenuto, no? Lui fa queste scenate in pubblico no? dunque se ne può parlare.. quello che vedo io in quel video è un mentecatto che reputo assolutamente indegno di occupare in un’istituzione italiana. Proprio umanamente anche al di là di ogni sua idea politica. Una persona che non mi piace, di cui non mi fido, che trovo squallida. E poi quante cose bisogna rimuovere? i festini con le escort? che poi chiama in procura per farle uscire? che ha umiliato il parlamento italiano e l’intero paese facendo votare su Ruby nipote di Mubarak? che è un tycoon televisivo portatore del più grande conflitto d’interessi italiano? le sue vicende giudiziarie? le leggi ad personam? le condanne? lo perdita di credibilità del nostro paese? questo video è utile per ricordarci chi è Berlusconi, perchè ci rievoca chi è e ci riporta alla mente tutto quello in cuiè coinvolto. Utile non solo alle donne, a tutti noi, per ricordarci ancora una volta che schifezza d’uomo è. Tranne a chi ha deciso di non voler vedere o capire.

  24. Il Delatore

    La versione di Angela: “Quale imbarazzo? Ero onorata e divertita da Berlusconi”
    Pietra tombale sulla questione (e sulle favole di chi fa finta di non capire in che paese vive)

  25. MAGO

    sì ma cosa c’entra l’Italia in questo? gli USA son forse diversi? avete presente quel reality-tv di italo-americani? o il caso Lewinsky o quello StraussKan? Vi esorto ad accettare umilmente il fatto che per qualcuno (o forse per tanti di noi) il sesso è un tema centrale della propria vita e non gli importa di risultare inelegante, anzi ne va assolutamente FIERO, altrimenti non esisterebbero i Gay-pride, non vi pare?

  26. Il Delatore

    A quanto pare la signora ha smentito la dichiarazione precedente: “Sono vittima di una manipolazione mediatica“.
    Il che ovviamente, data la sfilza di precedenti allegramente contrari, non cambia assolutamente nulla.

  27. caccapupu

    Delatore ti seguo in generale sul “non cambia assolutamente nulla” visto che tanti, come Mago, non ci trovano nulla di male nel rapportarsi alle donne come ha fatto B. (chissà cosa penserebbero se un vecchio anonimo con molti meno soldi e potere scherzasse in quel modo con una loro figlia o la loro moglie, ma lasciamo perdere), ma stando a quello che scrive Repubblica ( http://www.repubblica.it/politica/2013/02/12/news/berlusconi_ragazza_green-power-52463847/?ref=HRER2-1 ) pare che a rilasciare la prima dichiarazione a nome della signora Angela Bruno sia stato l’avvocato Barzazi, delegato alle relazioni esterne per l’azienda e candidato alla Camera in una lista collegata al PDL.
    Il tenore della dichiarazione su FB della stessa Bruno è molto diverso da quello conciliante della nota trasmessa dall’azienda alla stampa, perciò a meno di prove in senso avverso diamo ad Angela quel che è di Angela.

  28. MAGO

    @ caccapupu: in realtà, in me è prevalsa l’indignazione per il fatto che un giornale sostenga una campagna elettorale con allusioni pretestuose e moralistiche: pretestuose perchè l’atteggiamento di Berlusconi qui messo in evidenza con tutta probabilità non inficierebbe la sua attività politica (ammesso e non concesso che Berlusconi abbia intenzione di svolgere un’attività politica – ma questo è un problema degli elettori di Berlusconi – ) ed al riguardo ho citato le figure politiche di StraussKan e di Clinton (ma chissà quanti altri politici hanno un lato privato oscuro e profondamente negativo – solo che noi conosciamo solo quello di Berlusconi, per copa sua ovviamente -); moralistico perchè l’atteggiamento qui evidenziato non è proprio solo di Berlusoni, bensì mi sembra diffusissimo e chissà perchè non mi capita mai di riscontrare indignazione quando il bavoso di turno non è candidato alle elezioni. So benissimo che la “Questione Morale” è un vecchio cavallo di battaglia tanto caro ad una certa società

  29. MAGO

    O.T. Ma vi prego, vogliamo parlare anche dello show di ieri a SanRemo di due gay che con dei cartelli (perchè non a voce?) hanno raccontato che, pur amandosi e convivendo da 10 anni, tuttavia hanno deciso di sposarsi il giorno di San Valentino (ma per puro caso), a New York perchè in Italia non potrebbero, salvo poi tornare in Italia (ma il caso Concia non docet?)? Perchè secondo me è stato un po’ volgare, certo non ai livelli di Berlusconi, però un po’ volgare sì, non vi pare?

  30. caccapupu

    MAGO il modo con cui cerchi di difendere Berlusconi è degno del miglior Ghedini, non dovresti farlo a titolo gratuito.
    Qui però il moralismo o la doppia, tripla o quadrupla morale non c’entrano proprio nulla, i casi che tu stesso citi ti smentiscono: Clinton ha rischiat0 di finire anzitempo il suo secondo mandato presidenziale per un’avventura galeotta tra le mura della Casa Bianca con una stagista, ha dovuto frignare in diretta e scusarsi col popolo americano per rimanere in sella dopo aver negato una fugace relazione extraconiugale; DSK ha subito l’interruzione di una brillante carriera politica che quasi certamente l’avrebbe portato all’Eliseo non per una violenza sessuale che non c’ è mai stata e da cui è stato presto riabilitato, quanto per il suo vizietto (ed altre accuse simili di dubbio fondamento) che l’ha compromesso agli occhi dell’opinione pubblica (ed i Francia dubito che siano più moralisti che in Italia).
    Non si tratta di questione morale, e nemmeno di quanto sia importante il sesso nella vita degli italiani (vuoi forse dire che chi non si comporta come Berlusconi è un asceta, un asessuato?), ma proprio di norme elementari di convivenza civile: se accetti il comportamento di Berlusconi, i suoi “scherzi”, allora permettimi di farlo con tua sorella o tua figlia senza essere malmenato o apostrofato in malo modo.

    Su Sanremo non ho seguito, non mi piace il festival, a scatola chiusa direi che fa parte del solito momento “social” della serata, ma non avendo visto l’episodio non posso risponderti su una volgarità che tuttavia non mi sembra emergere dalla descrizione che hai fatto dell’accaduto.

  31. caccapupu

    Aggiungo inoltre che DSK e Clinton per quello che è emerso, pur avendo avuto rapporti sessuali in cambio di promesse o contropartite nel loro privato (come Berlusconi), non hanno mai mancato di rispetto pubblicamente ed in maniera così plateale, compiaciuta e ripetuta a delle loro concittadine com’è abitudine del Nostro.
    Proprio perché non sono moralista credo infatti che il passo indietro di DSK sia stato un eccesso di zelo (sempre che non ci fosse dell’altro), spiegabile solo in previsione di un calo di consenso elettorale ascrivibile a chi considera non appropriato per un politico frequentare prostitute.

  32. Pingback: | opzione vomito

  33. Pingback: we are not! | opzione vomito

Commenti chiusi