The piano player

Il video dura un minuto, sono molte scene brevi montate, e c’è sempre quest’omino piccoletto in una tuta dell’Adidas, che va per i settanta ma un po’ sembra più giovane e un po’ sembra uno che va per i settanta ma cerca di sembrare più giovane. Ha i capelli di un qualche colore un po’ artificiale – si capisce anche se il video è in bianco e nero – e un orecchino, e poi in alcune scene lui suona il pianoforte e ha delle mani piccole e tozze e improvvisamente non ha più quella tuta che sembra in pigiama, ma c’è un pubblico che lo applaude e lui ora è vestito con una giacca luccicante e sembra il trailer di quel film che è appena uscito con Michael Douglas, quello su quel cantante americano molto kitsch, Liberace. Ma non è Michael Douglas, quell’omino lì: e una voce fuori campo interrompe quella dell’omino che parla della sua musica, e dice “Please welcome, Elton John!”.
L’omino ha diffuso un trailer di un minuto che annuncia il suo nuovo disco, a settembre: sarà quel che sarà e settembre è lontano, ma lui, l’omino, ha scritto e cantato una quantità di canzoni pazzesche da mollare quello che state facendo e precipitarvi a vedere se ci sono ancora biglietti per il concerto che farà in piazza a Barolo, il 9 luglio.

Altre cose:

2 commenti su “The piano player

  1. Pingback: Home Again di Elton John

  2. pizzeriaitalia

    Non ho visto il filmato, ma ho visto “l’omino” esibirsi 30 anni fa ed era entusiasmante. Poi l’ho rivisto pochi anni fa, a Roma, e si avviava ad essere la caricatura di se stesso. Time is not on his side.

Commenti chiusi