People seemed to like our song

It wasn’t very large
There was just enough room to cram the drums

Frank Zappa, è stato un nome indimenticabile anche per chi non ha mai conosciuto o ricordato una canzone di Frank Zappa: si chiamava così perché suo padre era di Partinico, lui nacque a Baltimora, morì di cancro che aveva solo 52 anni, e in mezzo fu uno dei più creativi e talentuosi musicisti della storia del rock, doti che lo portarono a produrre dischi e musica che difficilmente si avvicinarono alle classifiche e al successo mainstream. Ma qualche volta capitò, e il disco Joe’s Garage part I che uscì oggi 40 anni fa (part II and III arrivò due giorni dopo) è probabilmente quello che andò meglio negli Stati Uniti e in altri paesi del mondo. È un disco con molte storie dentro, che riguardano i testi, la musica, le esecuzioni, ma qui scrivo per il 98% di chi leggerà e che appunto non ricorda o non conosce una sola canzone di Frank Zappa: godetevi “Joe’s Garage”, che apre il disco, e tutte le sue cose. Ora sapete una canzone di Frank Zappa.

 

 

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Abbonamento mensile
8 euro
Abbonamento annuale
80 euro
Altre cose: