L’idea di Pisapia, il PD

La proposta fatta da Pisapia ieri in un’intervista a Repubblica è uno spettacolare esempio di confusione tra un desiderio e una possibilità: e questa confusione è la ragione per cui in tanti hanno (abbiamo) letto quella proposta con curiosità ed... Continua

Affluenze che non lo erano

Venerdì Repubblica ha messo come titolo principale di prima pagina questo. Titolo strano, no? Come faceva Repubblica a sapere non solo di un “boom” di voti esteri, ma addirittura a quantificarlo con tanto dettaglio da dire “ha superato il 40... Continua

Per la contraddizion che nol consente

Tendo a diffidare delle semplificazioni, quindi diffido anche della seguente. Ma è generica abbastanza da poter contenere declinazioni ed eccezioni. L’approccio più diffuso, conformista e popolare alle cose, negli ultimi tempi è “mi fanno un po’ tutti schifo”/”mi fa un po’... Continua

Padre nobile

L’annuncio di Prodi a favore del Sì al referendum è una mossa perfetta e degna di ammirazione, tra gli ammiratori della concretezza politica prodiana. Non soltanto perché, come hanno notato tutti, è stato fatto con una formulazione che adotta entrambe... Continua

Dammi un mondo che non c’è

Poi le analisi non sempre aiutano a trovare le soluzioni, e certe cose non si risolvono. Ma mi pare che tutti i temi che riguardano la crisi delle comunicazioni pubbliche e dell’informazione, si tratti di media tradizionali, persone sui social... Continua

Tradimenti

Tradimenti

Gli italiani non sono peggiori oggi di come erano un tempo. Né si deve risolverla limitandosi a dire che il popolo sarebbe bue, a meno di non depurare questo giudizio da ogni sospetto di presunzione intellettuale affermando quindi che siamo... Continua

Siamo già nel post della post-verità

Siamo già nel post della post-verità

Piuttosto che riscrivere in altre forme le stesse cose, a proposito dei dibattiti di questi giorni sull’informazione accurata, sulla scomparsa dei fatti, sulla “post verità”, su come siano stati possibili Brexit e Trump, incollo qui qualcosa da Notizie che non... Continua

Accozzaglie

Qualche giorno fa avevamo parlato dell’inclinazione dei giornali a seminare polemiche e zizzania nella politica, anche con delle forzature nel racconto dei fatti. Poi in un altro post invece avevo confessato la mia tentazione occasionale a tornare a fare indagini... Continua

L’elefante nella stanza

L'elefante nella stanza

Riparliamo un momento di notizie false. Quando uscì quel libro, l’anno scorso, dissi in giro che averlo fatto era anche un modo per chiudere una decennale attenzione divenuta un po’ fanatica sulle “notizie che non lo erano” e attenuare un po’... Continua

C’è un limite, passato il limite?

A) “le frasi di Vincenzo De Luca contro Rosy Bindi sono uno spiacevole incidente di cui lo stesso De Luca è il primo a rammaricarsi e scusarsi, frutto di un momento di rabbia in una conversazione che si credeva privata.... Continua

Trump lo avevamo capito tutti

Trump lo avevamo capito tutti

Adesso dico questa cosa che mi fa sembrare quello che va contromano in autostrada: ma tutta la letteratura degli scorsi giorni su “i giornali non hanno capito Trump/i giornali hanno sottovalutato Trump” è basata su una balla, ed è diventato... Continua

Aizza e sobilla

Non sto parlando del merito, o di torti e ragioni sul referendum, d’accordo? (anche se questo ricatto continuo del dover spiegare, premettere, anticipare sta diventando una specie di squadrismo via web: ci torneremo). Quello che mi interessa è il caso esemplare... Continua

La prosecuzione di D’Alema con altri Renzi

Era bella, l’intervista di Staino a Ellekappa sull’Unità di sabato, e lei spiritosa. Non ho capito bene a chi alludi. Ti riferisci ad una persona del nostro recente passato o a D’Alema nel nostro immediato futuro? Anche se, a pensarci... Continua

Killing me softly with his song

Dice questo blog, che ormai contiene di gran lunga più cose della mia memoria, che dieci anni fa uscì in libreria “il mio primo libro“, e quello che mi diede maggiori allegrie. Poi ne ho pubblicati altri due, e ne... Continua

My own private Castelluccio

My own private Castelluccio

Anch’io, come tutti, ogni volta che leggo sui giornali un altro ricordo personale di questo o quell’autore sui luoghi travolti dal terremoto, mi domando: ma cosa me ne importa dei tuoi ricordi? Cosa stai aggiungendo, se non te stesso? Cos’ha... Continua

Non personalizziamo

Farò questa domanda, ammetto un po’ retorica. Se il dibattito è sul merito delle riforme e della legge elettorale, e se i più visibili esponenti dei due fronti hanno preso posizione in base a una propria articolata e personale valutazione... Continua

Scagli il primo vaccino

Il Corriere della Sera mette in prima pagina un severo monito del Presidente della Repubblica a favore dei vaccini e contro le sciocchezze che circolano in proposito. Fa bene, il Corriere, ed è bene che il tema sia diventato finalmente... Continua

Né contro Renzi né contro Cuperlo

Una parte di campagna per il No – una parte, ho detto “una parte” – sembra aver capito e adottato i metodi populisti, demagogici e troll di tanto successo internazionale in questi anni: attacca il “potere” a prescindere, critica l’iniziativa... Continua

Buchi, toppe, sbreghi

Due anni fa, dopo che erano state pubblicate le carte dell’inchiesta soi-disant “Mafia capitale”, commentai qui una reazione ingannevole e fuorviante di una deputata del PD citata in quelle carte. Dell’onorevole Micaela Campana l’ordinanza diceva – citando delle intercettazioni –... Continua

Notizie che affogavano

In questo momento nella posizione più visibile in alto a destra della homepage di Corriere.it c’è questo. Dentro il titolo è questo. Allo stesso modo su altri siti: Il Fatto, Leggo, Fanpage… La Stampa invece – pur con un titolo... Continua