Rozza manomissione

Un lettore del Post laureando mi ha segnalato come molte delle cose che notiamo oggi nel linguaggio giornalistico vengano da lontano e fossero state citate in un saggio del linguista Tullio De Mauro contenuto in una estesa Storia della stampa... Continua

La fine dell’autorevolezza

Malgrado la estesa concorrenza, tendo a pensare che il più grande problema del mondo di questi tempi sia la fine dell’autorevolezza, demolita strumentalmente dal concorso di sforzi di chi non la vuole accettare essendone escluso e di chi l’ha tradita... Continua

Quella cosa delle fonti

La lezione preziosa di questa storia è che ora ci possiamo domandare: se è andata come è sospettabile, quante altre volte leggo sui giornali notizie che arrivano strumentalmente da fonti interessate? E possiamo spiegare quanto sia importante quello che a... Continua

Su quello che ha detto il sindaco Nardella

Io credo che la frase del sindaco di Firenze Nardella sia stata sventata e pericolosa, per ciò che poteva suggerire ed essere in parte equivocata, come è stata. Quindi è sicuramente criticabile: per poca oculatezza nel capirne le possibili conseguenze.... Continua

Materiali di risulta

Il modo in cui molte delle maggiori testate giornalistiche hanno affrontato finora l’accusa di stupro contro due carabinieri a Firenze è sinceramente incredibile, nel 2017: è come se le pagine di denuncia contro la violenza sulle donne, contro il femminicidio,... Continua

Things I miss the most

Things I miss the most

Poi ognuno racconta i fatti suoi, in questi casi, e c’è un effetto egocentrico un po’ noioso. Lo so, ma è anche un modo di attenuare un dispiacere, di “condividere”, come dicono quelli. Negli anni in cui gli Steely Dan... Continua

Un buon giorno

Il primo settembre 1987 uscì il primo singolo da Secrets of the Beehive di David Sylvian, “Let the happiness in”. Trent’anni fa oggi. Il primo settembre 1987 uscì anche Document dei REM. Trent’anni fa oggi. Il primo settembre 1992 uscì... Continua

Sulla tenuta democratica

Effettivamente, non si è capito bene cosa volesse dire il ministro Minniti con la discussa frase sui presunti rischi per la “tenuta democratica del Paese” conseguenti a un momento di intensi ingressi di migranti in Italia. Però non si capiscono... Continua

Cosa vogliamo

Cosa vogliamo

Volevo scrivere una cosa lunga sui tempi che corrono, che costringono a riflessioni lunghe, ma l’ho cominciata ed è diventata molto lunga e boh. Quindi per ora metto qui una semplificazione molto parziale di uno dei suoi punti, di cui... Continua

Questo titolo è falso

C’è una vivace polemica tra due autorevoli e autorosi autori del Corriere della Sera e di Repubblica, Massimo Giannini ed Ernesto Galli della Loggia. La cosa che mi interessa della vivace polemica è laterale (si parla di immigrazione) ma la... Continua

Quello che sappiamo, lo sappiamo dai titoli

Il titolismo è ormai una categoria a sé del giornalismo contemporaneo. Lo è sempre stato, ma negli ultimi anni il distacco e l’autonomia dell’informazione trasmessa attraverso i titoli rispetto a quella propria degli articoli sono cresciuti straordinariamente soprattutto per due... Continua

In difesa del regime Casaleggio

In difesa del regime Casaleggio

La storia “il re è nudo” è di quelle che si citano tanto e se ne perdono le origini: viene da una favola di Andersen e l’espressione è usata da allora in ogni caso in cui qualcuno sveli candidamente un’evidenza... Continua

Il social network di Dorian Gray

Una cosa che mi sembra interessante delle Storie di Instagram – formato su cui mi pare non ci siano grandi analisi o riflessioni, forse per reazione all’aver esagerato a suo tempo con quelle sul predecessore Snapchat – è che malgrado... Continua

La mafia un pezzetto alla volta

Oggi è uscita una notizia che è finita molto in basso nelle homepage dei siti di news, ma potrebbe essere piuttosto importante. La procura di Reggio Calabria ha emesso due mandati d’arresto per l’omicidio di due carabinieri in Calabria nel... Continua

Flusso di coscienza

L’anno scorso vennero al Post a intervistarmi dei brillanti laureandi, che ora hanno messo online lo sbobinamento di quella intervista. È uno sbobinamento, quindi ogni tanto sembra che parli da ubriaco – forse ero ubriaco? – ma ci sono alcune... Continua

Chi ha perso, su “Mafia capitale”

Chi ha perso, su "Mafia capitale"

Ricapitoliamo, ci sono tre notizie nella sentenza del processo alla cosiddetta “Mafia capitale”. 1. Sono stati condannati molti degli accusati, e confermate le accuse e i reati individuati dall’accusa. Notizia numero uno. 2. È stato negato il tratto mafioso di... Continua

La mafia esiste, appunto

La mafia esiste, appunto

Aggiungo una cosa alle discussioni sulla sentenza del processo per la cosiddetta “Mafia capitale” (cosiddetta a sproposito, secondo la sentenza: e a prescindere dal merito, che una sentenza prevalga su uno slogan promozionale è già una buona notizia): per suggerire... Continua

In nome della legge

Ricapitoliamo la posizione di Alternativa Popolare sulla legge sullo “ius soli”. 1.L’hanno votata alla Camera, ma la stessa legge non la vogliono votare al Senato. 2.Dicono che va cambiata. 3.Non hanno però citato un solo punto che vada cambiato. 4.No,... Continua

Coi soldi di Google

(in coda la risposta di Gianluca Mercuri) Caro Gianluca Mercuri, ho letto il tuo severissimo commento sul Corriere della Sera in cui ti congratuli per l’intervento di un centro studi americano contro i soldi spesi da Google per ottenere consensi accademici... Continua

Un’idea di scrittura

In generale, le regole esistono per ragioni di efficacia: si suppone che generino buoni risultati rispetto all’ambito per cui sono stabilite, e vengono adattate e cambiate quando altre cose cambiano, e quando i risultati si possono migliorare. L’abitudine a pensare... Continua