Vanity Fair

No! Kim no!

“Procurami una sega”. Ogni grande opera letteraria ha le sue battute immortali. Le ascolti, e capisci che non le scorderai mai più. L’anno scorso mi è successo due volte. La prima, quando Pappalardo estrasse dal cappello una delle frasi più... Continua

La tivù da leggere

L’ho capito guardando la CNN. Quando zompando di canale in canale arrivo sulla CNN, ho un riflesso condizionato e abbasso lo sguardo di un paio di gradi, verso la base del teleschermo (ma si dice ancora teleschermo, o è una... Continua

La tivù e l’educazione sentimentale

Non vi paia un racconto da maschi, questo: esso cela sensibili lezioni anche per le madri e le fidanzate in ascolto. Quando ero bambino io, la televisione offriva assai poche occasioni di approfondimento erotico. Il breve carnevale offerto dalla deregulation... Continua

Mediocre a chi?

In un articolo del Wall Street Journal sui weblogs nell’informazione politica, si faceva questa premessa: “i weblogs non fanno eccezione alla regola che dice che il 90% di qualsiasi cosa è mediocre”. È un modo realistico e crudo di vedere... Continua

The times they are a-hem…

L’abolizione della schiavitù. Il voto alle donne. I pari diritti per la minoranza nera americana. Sono gli ultimi tarli dell’uguaglianza che le democrazie hanno dovuto superare, per eliminare dai loro codici le leggi – le leggi, non le consuetudini, non... Continua

Il festival di sancoso

Il cosa? Il festival di che? Già una settimana dopo, il festival con le canzoni che fanno in quel posto in Liguria, quello con i fiori, come si chiama, già una settimana dopo, ti pare che sia passato un anno.... Continua

Genio

Questa è la società dell’apparire, va bene. Ma avete presente come appare Bonolis? Paolo Bonolis, che a un certo punto era il conduttore perfetto, solo che poi ha mostrato un sondaggio dove è venuto fuori – parbleu – che nessuno... Continua

Pazzìe

Io non so perché l’ho fatto. Sono quelle decisioni che uno prende senza rendersene conto, seguendo chissà quali pensieri, e poi passa il resto della vita a chiedersi cosa gli passasse per la testa in quel momento. A chiedersi perché. Perché?... Continua

La fine del mondo

Le cose migliori sulla televisione si leggono sui weblog. Sono libere, sincere, e vanno dritte alle più spicciole impressioni della tivù che abbiamo noi persone normali, invece di cercare di spiegarcela, la tivù, come fanno certi critici sui giornali. Spiegarcela?... Continua

Telecomandati

Uno si pensa che malgrado il regime di monopolio delle reti nazionali, il telecomando sia uno strumento di libertà e potere. Uno dice: ho il telecomando e guardo quello che mi pare. Decido io. Se preferisco il Discovery Channel a... Continua