Articoli su: matteo renzi

Il cuggino di Marini

Oggi persino uno che dovrebbe essere un po’ competente e preparato su ciò di cui parla e sulle cose che avvengono nel suo partito come Franco Marini, si adegua a un luogo comune infondato su Matteo Renzi, in un’intervista al... Continua

Sul guadagnar consensi

Metto in fila un po’ di pensieri da weekend, come fossi Scalfari. Ieri ho provato a riflettere sul perché l’intervento di Napolitano – il monito, il richiamo – risulti a molti di noi come assolutamente condivisibile e al tempo stesso... Continua

Quelli come Renzi

Il modo in cui molti liquidano Renzi perché “giovane” e “senza esperienza” molti di noi lo conoscono bene. L’abbiamo sentito sul posto di lavoro, nelle nostre università, negli ospedali, negli uffici pubblici. L’abbiamo sentito spesso: “sei giovane, devi ancora capire,... Continua

Non uno di noi

Uno dei molti fenomeni collaterali e rilevanti dell’esplosione della candidatura Renzi (parlo di esplosione perché è stata incerta e in dubbio fino a poco tempo fa, e ora è invece realisticamente accreditata di un possibile successo) è quanto scardini un... Continua

Il precedente tra Veltroni e Renzi

La battuta su Veltroni, oggi Renzi se la poteva risparmiare: non solo perché è una battuta scarsa, da deputato PdL di terza fila (“i successi maggiori li ha avuti come romanziere, piuttosto che come politico”), ma anche perché non è sostanzialmente vera... Continua

Retroscena anch’io, ma facile

Io non credo che la politica di avvicinamenti di Casini a Bersani via dichiarazioni e interviste implichi che nuove “promettenti” prospettive di alleanze facciano saltare le primarie del PD. Non è realistico. Quella che è realistica, invece, e piuttosto palese, è... Continua

Quando ti ricapita?

Conversazioni di ieri. La storia “Rosa tricolore” ha fatto ricordare la famigerata “visita ad Arcore” di Renzi, che ebbe tra le altre volatili e irrilevanti conseguenza, quella più concreta e spiacevole di aggravare una serie di chiamiamole incomprensioni tra lui... Continua

Sulla “Rosa tricolore” e le scie chimiche

C’è stata una discussione su Twitter oggi con alcuni amici e giornalisti, intorno a un pezzo pubblicato con grande enfasi sul sito dell’Espresso, e che io e altri abbiamo trovato molto criticabile. Nella sintesi del contesto, qualcuno mi ha attribuito... Continua

Ullallà

Il preteso scoop sul fatto che le 100 proposte di Renzi alla Leopolda siano state scritte su un computer di Giorgio Gori è una di quelle occasioni in cui la rete eredita le peggiori abitudini di sensazionalismo e notizie che... Continua

I ricordi appannati di D’Alema

Certi giorni, anche l’efficacia delle battute – l’unica indiscutibile qualità di Massimo D’Alema tuttora spendibile sul piano pubblico – gli viene meno, forse quando vuole esprimere i suoi risentimenti e non trova argomenti efficaci. Così ieri D’Alema ha detto una... Continua

Guido, i’ vorrei che tu e Lapo ed io

(O chiamatela letterina per Babbo Natale). Per quanto l’aria che tira nelle prospettive e nei progetti del centrosinistra siano deprimenti, l’attesa che a un certo punto qualcosa succeda – che potrebbe tranquillamente portarci fino a scadenza del mandato – e... Continua

Limitato de che?

Perderò molto consenso, lo so. Ma questa cosa va fatta perché è giusta. Ci sono 372.000 abitanti a Firenze, compresi i minorenni. Eppure sono attivi 53.152 telepass per la zona a traffico limitato. Con questi numeri limitato de che? Così... Continua

Il potere al deejay

Sulla centralità del ruolo del deejay nei nostri tempi annoio da anni diversi interlocutori: in estrema sintesi, penso che in un mondo e in un tempo in cui è ricchissima l’offerta di contenuti di ogni genere e difficilissimo l’orientamento e... Continua

Scusate

Scusate, io adesso chiedo una cosa, anzi due. Perché quando vedo che pure uno bravo e intelligente come Emanuele Macaluso usa contro i sostenitori del rinnovamento della classe dirigente del centrosinistra l’accusa di “mancanza di idee”” o di “progetti”, io... Continua

La rivoluzione sorridendo

Poi qualcuno lo accuserà di poca concretezza, e quando sarà concreto lo accuseranno di scarsa visione, e quando disegnerà scenari lo accuseranno di non pensare all’oggi,  e gli diranno che è troppo per benino, ma si offenderanno quando comincerà a... Continua

Cosa fare di Firenze

Due anni fa conobbi il sindaco di Firenze Matteo Renzi, che con un gentile gesto di ospitalità si congedò invitandomi ad andarlo a trovare quando mi fossi trovato nella sua città. Mi avrebbe mostrato quello che stava facendo (era ancora... Continua

L’allenatore che perde si cambia

Oggi sulla Stampa Matteo Renzi dice bene una cosa che cerco di spiegare da tempo a chi vede antipatie e capricci dietro le mie speranze che cambi la classe dirigente del Partito Democratico, attribuendo anche a me meccanismi che sono assai... Continua

Armarsi di mazzuoli, angioletti

Il sindaco di Firenze ha presentato “gli angeli del bello“. Gli «angeli del fango» salvarono la città dall’alluvione, a quelli «del bello» Renzi affida la missione di ripulirla, di adottarne muri, strade e aiuole, di dare un contributo alla lotta... Continua

Siete i buoni? Vedete di dimostrarlo

Se il gufare producesse un suono, si sentirebbe un gran ronzìo, in giro. E non parlo tanto degli insofferenti dell’Inter, ma piuttosto della sinistra piazzata davanti al televisore aspettando l’incidente durante il Gran Premio. Ovvero Fini che crei un casino... Continua