Se andate a Memphis

“Prima di Elvis, non c’era niente”, andava dicendo John Lennon. Parlava di Elvis Presley, il Re. Che qui da noi, tutti sappiamo chi fosse, ma sapete canticchiare un paio di sue canzoni? E non chiedete di lui ai ragazzini, che... Continua

Tom waits for no one

Tom Waits ha la voce fatta a forma della sua faccia. Sarà per questo che a un certo punto della sua già ricca carriera canora, il cinema decise di andarselo a prendere. Non solo per scrivere musiche da film, ma... Continua

Lambchop – Is a woman

I Lambchop hanno: un leader dal nome tedesco, Kurt Wagner; delle belle copertine; un concerto a Milano la settimana scorsa; alcuni bei dischi degli anni passati; un solo disco straordinario, questo; canzoni notturne e dondolanti che danno l’idea di cosa... Continua

Notwist – Neon golden

Il miglior disco di una band tedesca che si ricordi (si accettano sfidanti, si astengano Kraftwerk, Trio, Skorpions). Nella disattenzione del mondo, hanno cominciato diversi anni fa come gruppo punk, poi si sono addolciti e questa è una piacevole raccolta... Continua

Equidistanza a buon mercato

Ho l’impressione che il confronto tra i “pacifisti a senso unico” a quali mediocri espressioni si deve ricorrere per star dietro al vocabolario dei titolisti e i loro critici, si incarti in un equivoco. A chiamarlo equivoco. Per difendersi dalle... Continua

La pagliuzza nel mio occhio

Nell’andamento delle nostre vite di questi anni – una riga in mezzo, noi di qua e voi di là: la logica del bipolarismo che va dai confronti coniugali alla politica internazionale ci sono due atteggiamenti distinti, che spesso si mescolano... Continua

Un sistema ci deve pur essere

Se avete da vendere qualcosa, o mettete un annuncio su Secondamano o chiamate l’ufficio stampa di Stilelibero, Einaudi. Quante recensioni di “Un amore dell’altro mondo” avete letto, in una settimana? E questa, a che serve? A provare a parlare di... Continua

Buenos Aires, tutto sommato

Odio l’Argentina. Odiavo l’Argentina, anzi, dall’estate del 1978. Il paese era massacrato dalla dittatura militare, le persone assassinate e fatte sparire. Ma non era per quello: io odiavo l’Argentina per come si era portata a casa la Coppa del Mondo,... Continua

Webpensieri – aprile 2002

Dopo alcune anteprime negli ultimi anni, alcune società che producono elettrodomestici hanno introdotto sul mercato dei prodotti che si collegano in rete: con l’intento di garantire una manutenzione continua gestita centralmente e di coordinare il funzionamento degli apparecchi (e di... Continua

Mrs. Klein, I suppose

Naomi Klein, ragazzi. Tutti quelli che mi hanno raccontato di essersi imbarcati nella lettura del suo libro (quello con un logo in copertina), me l’hanno descritto come noioso e banale. Mi sono fidato, avrò fatto bene? Pare di sì, a... Continua

L’uomo che tradì Rock Hudson

Con quel nome da generale sudista, Armistead Maupin è probabilmente lo scrittore più amato dalla comunità gay americana. La serie televisiva Tales of the city tratta dai suoi racconti ha rappresentato più di ogni altra opera l’evoluzione degli omosessuali californiani,... Continua

Un giorno come un altro, a Buenos Aires

Un uovo spiaccicato. Una grossa patacca di uovo spiaccicato, sul tettino dell’automobile, e i rivoli giallastri colano fino alle guarnizioni di plastica, splendenti sotto il sole di mezzogiorno. L’automobile è una Volkswagen berlina color oro champagne, diranno i giornali –... Continua

The summons

L’anno scorso John Grisham provò a scrivere un romanzo che non fosse un legal thriller. Gli venne piuttosto noioso, ma almeno in America vendette discretamente: era di John Grisham, e parlava dei tempi andati, del sud e di baseball. Poi... Continua

Giant Sand – Cover Magazine

Harvest di Neil Young uscì esattamente trent’anni fa. La prima canzone era “Out on the weekend”, i primi suoni un’armonica memorabile. Mi sa che farò le valigie e comprerò un pick-up, e me ne andrò a Los Angeles. Cominciava così... Continua